• Home
  • Eventi
  • “Premio Letterario Roccagloriosa”, ecco i vincitori dell’ottava edizione

“Premio Letterario Roccagloriosa”, ecco i vincitori dell’ottava edizione

di Marianna Vallone

«L’anno 2020 ha inciso profondamente negli scritti di tutti gli autori che hanno partecipato al Premio. Un anno che sarà ricordato come spartiacque tra un prima e dopo. Una nuova percezione del tempo ci metterà di fronte ai giorni finiti e alle cose che non ci sono più, le persone che non ci sono e che avrebbero potuto ancora esserci o che non hanno voluto esserci più. Il tempo di esserci è questo esatto momento. Chi ha potuto lo ha segnato con la scrittura, lo ha graffiato sui fogli, lo ha mandato a vivere fuori da sé. Voi lo avete mandato qui, e altre cose forse anche altrove; le vostre parole curate andranno a posarsi ovunque ci sarà qualcuno che offre un piano orizzontale per accoglierle. Le parole hanno curato un male che poteva diventare permanente, che poteva contaminare tante altre parti della vita delle persone, non solo il corpo». L’ottava edizione del Premio Letterario Roccagloriosa, dopo un anno di stop a causa dell’emergenza Covid, si è aperto con la lunga lettera dei presidenti di giuria, Lucia Papaleo, presidente dell’Associazione Corte dei Poeti, e Carla Villagrossi, presidente della sezione “Ozio degli attivi”, del Festival Internazionale Virgilio Mantova Poesia. La giuria è stata, inoltre, composta da Giovanna Nacar appassionata lettrice, esperta di lingue e letterature straniere e psicologia dello sviluppo, dall’Associazione Leggimi Forte, presieduta da Pasquale Avallone, don Gianni Citro, presidente della Fondazione Meeting del Mare e Raffaele Alliegro, scrittore e caporedattore del Messaggero.

La serata, presentata da Anna Nardo, si è svolta nella suggestiva cornice di piazza San Nicola a Roccagloriosa, ed ha visto la premiazione delle otto sezioni che da anni caratterizzano il Premio, organizzato dall’associazione culturale onlus Effetto Donna: poesia a tema libero, poesia con tema “La donna”, racconti a tema libero e racconti con tema “La donna”; poesia con tema libero per i giovani fino ai 18 anni e sezione racconti tema libero per i giovani fino ai 18 anni. Tra le sezioni anche la sezione Speciale “Antonio Caruso” e il Premio Armilla di Roccagloriosa. Le poesie premiate sono state recitate dagli attori della Compagnia degli Artisti Cilentani, Simona La Porta e Paolo Puglia, diretti da Mauro Navarra e Alina Di Polito. 

I vincitori
Per la sezione A Poesie a tema libero i premiati sono stati: 3° premio alla poesia “Poi fu solo l’alba” di Stefano Peressini, 2° premio alla poesia “Ritrovarsi è segnale che accorcia l’incompiuto” di Sergio D’Angelo, 1° premio alla poesia “La sera” di Manuela Monti. 

Per la sezione racconto a tema libero 3° ex aequo al racconto “Il bambino del Sud” di  Gabriele Andreani, 3° premio ex aequo al racconto “Red Houses” di Bruno Bolognese. 2° Premio ex aequo al racconto “Oltre la Collina” di Eraldo Guadagnoli e 2° premio ex aequo al racconto “La sera dei miracoli” di Rodolfo Andrei.  Vince il 1° premio il racconto “Leggere come piume” di Valeria Tufariello. 

Per la sezione E, poesie per ragazzi,  il 2° premio è andato alla poesia “Sposa Innamorata” di Lucia Russo mentre il 1° premio alla poesia Cuore Giallo di Maria Polverino. Per la sezione F, dedicata ai racconti scritti dai giovani fino a 18 anni, il 3° Premio, è andato al racconto “Lo studente misterioso” di Maria Marano, il 2° Premio  al racconto “La lista” di Sara Brescia Morra e ha vinto la sezione F il racconto “Scrittura Rolls Royce” di Maria Polverino. Il Premio Antonio Caruso, dedicato a un giovane di Roccagloriosa morto prematuramente, è stato assegnato a due opere, classificatesi ex aequo, una poesia e un racconto. Per la poesia, ha vinto il Premio “Danza Lenta” di Maria Francesca Mainieri e il racconto 8888 di Guido Burgio. 

Il Premio Armilla di Roccagloriosa, raffigurante il prezioso bracciale, custodito nei Musei Archeologici di Roccagloriosa, è stato assegnato a Maura Alessia Valentina Ciociano, per l’impegno profuso nella rivitalizzazione della Cultura e del Cilento. 

Per la sezione B, poesia a tema “la donna” il terzo premio è andato alla poesia “Fiori di Montagna” di Maria Scerrato, il 2° premio ex aequo è stato assegnato alla poesia “23 Aprile 2018 (A Emanuela)” di Valerio Di Paolo, l’altro 2° premio è andato invece alla poesia Rawan di Giuseppe Salvatore. Vince  il 1 ° premio della sezione B, la poesia “Siamo Artemisia”di Girma Mancini. Per la sezione D, racconto con tema La donna, il 3° premio  di questa sezione va al racconto “Ultimo Canto” di Gabriele Andreani, il secondo premio, sezione d, è stato assegnato al racconto  “L’Albero di carrubo'” di Giovanna Sgherza e il primo premio a “Rombo Rosa” di Rodolfo Andrei.

Durante la serata è arrivata anche la premiazione del concorso Mangia, Bevi, Scrivi, che ha coinvolto bar, ristoranti e pasticcerie di Roccagloriosa e Acquavena, presso i quali si poteva trovare una scheda di partecipazione sulla quale scrivere una frase dedicata a Roccagloriosa, da imbucare negli appositi contenitori esposti nelle attività aderenti. Tra le frasi scritte, ne è stata selezionata una, che vince un buono di 50 euro da spendere presso una delle attività aderenti. Inoltre, l’anno prossimo, la frase verrà impressa su una maiolica da apporre in Piazza del Popolo. La maiolica dedicata alla frase vincitrice dello scorso anno, realizzata dall’artista Rocco Cardinali è stata apposta il 2 settembre, in occasione dell’Incontro con l’autore.

Diversi i premi, dai libri classici e contemporanei alle coppe rappresentanti i rython, rinvenuti negli scavi archeologici di Roccagloriosa, che sono state realizzate dal maestro Rocco Cardinali, artista cilentano. I quadri sono stati realizzati dall’artista e character designer Paolo Gaspare Nardo. La riproduzione dell’armilla, il prezioso bracciale custodito nel Museo Archeologico “Antonella Fiammenghi”, assegnato a Maura Ciociano, è stata invece realizzata dal maestro orafo Cesare Mangia.

Ieri, in località San Martino di Acquavena, l’associazione ha dedicato una serata ai più piccoli con la proiezione di un film per bambini. L’ultimo appuntamento si terrà il 16 settembre in piazza Europa a Roccagloriosa con il Premio Marilena Caruso, dedicata ad una socia di Effetto Donna, appassionata e amante del teatro, scomparsa prematuramente. L’associazione in suo ricordo ha indetto la Prima edizione del concorso per monologhi teatrali. Scopo del concorso è promuovere la scrittura drammaturgica teatrale e dare la possibilità agli autori del testo di vedere rappresentato il loro monologo in una piazza. I monologhi, selezionati nella prima fase saranno votati dal pubblico presente in piazza il 16 settembre e saranno interpretati dagli attori della Compagnia degli Artisti Cilentani. Alla fine il monologo che avrà ottenuto il punteggio maggiore durante le esibizioni dal vivo risulterà vincitore.

Tutte le foto qui

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019