• Home
  • Comuni
  • Camerota
  • Premio Nassiriya, la banda dell’Esercito Italiano incanta Camerota | FOTO

Premio Nassiriya, la banda dell’Esercito Italiano incanta Camerota | FOTO

di Maria Emilia Cobucci

È stata la banda dell’Esercito Italiano diretta dal Maestro Filippo Cangiamila ad aprire nel comune di Camerota l’ottava edizione del “Premio Internazionale Nassiriya per la Pace”. Nel suggestivo scenario dell’anfiteatro Kamaraton, presente nel capoluogo di Camerota, i 62 elementi che compongono la banda, in organico ridotto per le disposizioni anti Covid-19, hanno emozionato con le loro musiche l’intero anfiteatro gremito di ospiti. Dalla marcia sinfonica “Mare Azzurro” di Enrico Sabatini alle splendide composizioni di Ennio Morricone, passando per le musiche del Pirata dei Caraibi fino all’ultima esibizione con l’Inno d’Italia, ascoltato e a tratti cantato dall’intero pubblico entusiasta ed emozionato per la performance alla quale aveva assistito. Una edizione che l’Associazione culturale Elaia nella figura del presidente Vincenzo Rubano ha inteso dedicare all’ambasciatore Luca Attanasio, ucciso in un attentato in Congo, che lo scorso anno fu insignito a Licusati del Premio Nassiriya. Quest’anno invece l’associazione ha deciso di consegnare l’importante riconoscimento al Caporal maggiore Daniela Marra, alla banda dell’Esercito Italiano e al Tenente Generale dell’Esercito Italiano Gerardo Restaino. Mentre un attestato di benemerenza è stato attribuito al Colonnello Antonio Grilletto.

«Dedico questo premio a tutto il personale delle forze armate ma anche alla mia famiglia e ai miei figli che mi sono stati sempre accanto – ha dichiarato Restaino – In questa giornata particolare dedicata ai nonni dedico questo premio in miei nonni che sono originari di Licusati. Le mie radici sono presenti nel mio cuore e legate a questa terra e per questo motivo le porte sempre con me in giro per il mondo». La serata è proseguita con il conferimento della cittadinanza onoraria del Consiglio comunale di Camerota al Milite ignoto. «Questa è una serata da incorniciare – ha affermato il Sindaco Mario Salvatore Scarpitta – È una di quelle serate in cui l’orgoglio di essere italiani ci porta quasi in un’altra dimensione. Ringrazio l’associazione Elaia e tutti i premiati per le emozioni che ci hanno regalato. E un pensiero va all’ambasciatore Attanasio, ai valori che ci ha trasmesso che spero possano essere da guida per tutti i giovani presenti».

L’evento patrocinato dal Ministero della Difesa da otto anni ormai è un appuntamento imprescindibile per l’associazione Culturale Elaia. «Abbiamo deciso di aprire questa ottava edizione del Premio con il concerto della banda dell’Esercito Italiano- ha dichiarato il presidente Vincenzo Rubano – perché attraverso la musica si possono lanciare dei messaggi importanti di speranza, di pace e di coraggio. La banda dell’Esercito Italiano è una delle più prestigiose e grazie anche a loro il nome dell’Italia è famoso in tutto il mondo». A presentare la serata sono stati il Maestro Fabio Angelo Colajanni e Miss Basilicata Claudia Torchia.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019