• Home
  • Attualità
  • Processo alla storia, Galzerano ospite a Sapri: «Riproporre il Risorgimento dimenticato»

Processo alla storia, Galzerano ospite a Sapri: «Riproporre il Risorgimento dimenticato»

di Marianna Vallone

«Bisogna riproporre il Risorgimento dimenticato delle figure di Costabile Carducci e Carlo Pisacane». Questo in sintesi il leit motiv del “Processo alla Storia – Costabile Carducci ed i moti del Cilento del 1848”, primo appuntamento della kermesse “Pisacane 2022”. L’incontro, che si è svolto in un’aula consiliare del Comune di Sapri piena ed è stato moderato dal direttore del Centro Studi e Documentazione “Carlo Pisacane” Cesare Pifano, è stato introdotto dal sindaco di Sapri Antonio Gentile alla presenza del presidente del Centro Studi e Documentazione “Pisacane” Alfonso Andria. Protagonista dell’appuntamento l’editore e storico Giuseppe Galzerano il quale, prendendo spunto dal libro di Matteo Mazziotti “Costabile Carducci ed i moti del Cilento nel 1848” ha tracciato la figura del patriota nato a Capaccio nel 1804 e fu fatto trucidare ad Acquafredda di Maratea dal prete sanfedista Vincenzo Peluso di Sapri il 4 luglio del 1848. Galzerano ha ricordato quell’episodio tracciando la figura di Carducci e l’importanza della sua azione come riferimento anche per la Spedizione di Sapri di Carlo Pisacane, rivelatasi poi fallimentare. L’incontro è stato intervallato da un intenso momento a cura della compagnia di Umberto Iervolino che ha messo in scena la riduzione teatrale “Costabile Carducci”. Prossimo appuntamento con “Pisacane 2022” venerdì 26 agosto con l’inaugurazione presso la biblioteca comunale della nuova sede del Centro Studi “Carlo Pisacane”, sala Luciano Russi alle 17:30, seguita, alle 19:30, nell’aula consiliare del Comune di Sapri, dal convegno “Mazzini e Pisacane”, con il sindaco Gentile ed il socio fondatore del Centro Studi “Pisacane” Corrado Limongi e gli interventi di Dario Marino (storico), Luigi Razzano (Direttore dell’Istituto Storico del Risorgimento” Delegazione Sannita), Leone Melillo (Università degli Studi Parthenope), Carmine Pinto (Direttore Dipartimento Studi Umanistici dell’Università di Salerno). A coordinare i lavori sarà il presidente del Centro Studi Pisacane Alfonso Andria.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019