Offerta 2023

Una nuova offerta assistenziale in favore dei bambini Down nella nostra ASL

| di
Una nuova offerta assistenziale in favore dei bambini Down nella nostra ASL

E’ stato avviato un programma di aiuto ai bimbi affetti dalla sindrome di Dawn che vede il coinvolgimento delle famiglie per promuovere significativamente le competenze sociali dei propri figli, con positive ricadute in termini di autonomia e di sviluppo. Anche l’atteggiamento educativo dell’ambiente può determinare delle variabili nello sviluppo globale dei bambini con sindrome di Down. Il bambino e poi il ragazzo Down, con l’aiuto di un ambiente adeguato, sono in grado di raggiungere una competenza sociale che permette loro di essere autonomi (autonomia possibile), e di stabilire relazioni "intelligenti" con le persone, di capirne le emozioni, anche in presenza di marcati deficit cognitivi e del linguaggio.

Il programma, dimostrato attraverso dati scientifici, consente di ottenere una promozione dello sviluppo psico-motorio, specificamente nell’area cognitiva , decisamente significativo rispetto a quello conseguito con le terapie abilitative/riabilitative tradizionali.

La prima tappa nell’applicazione del Curriculum consiste nella valutazione, che effettuano gli operatori dell’ASL, del livello raggiunto dal bambino con la definizione dei punti critici. In seguito, insieme alla famiglia, vengono formulati gli obiettivi da raggiungere per superare la criticità, secondo i principi guida illustrati nello stesso Curriculum. Ai genitori nel corso di una visita domiciliare, vengono spiegati gli interventi previsti che possono essere effettuati nella routine giornaliera di cura del bambino. L’intervento consiste nell’esecuzione di esercizi che proposti come giochi con la famiglia, consentono, attraverso l’allenamento quotidiano, di far acquisire al bimbo le competenze mancanti e di riallinearlo in un corso naturale di sviluppo fisiologico. Ad ogni obiettivo raggiunto si prosegue col successivo, per arrivare al livello di sviluppo prefissati in rapporto alla potenzialità del bambino.

L’equipe aziendale, diretta dagli specialisti Rosa Castiello, da Salvatore Iannuzzi,  e da un insieme di operatori di varie professionalità: Alba Gaudio, Anna Della Corte e Pinuccio morrone, in base ad un calendario prestabilito e personalizzato, si recherà al domicilio del paziente. Il lavoro è svolto in collaborazione con L’Università Federico II di Napoli, che garantirà il supporto scientifico e ulteriori eventuali approfondimenti e risvolti operativi.

 



©Riproduzione riservata
×