Agropoli: pugno duro del Sindaco contro i commercianti che abbandonano i rifiuti

0
12

Pugno duro contro i commercianti che abbandonano indiscriminatamente i rifiuti in occasione del mercato settimanale del giovedì in via Taverne e del mercato giornaliero di frutta e verdura di piazza Merola e via della Libertà. Multe fino a 500 euro e possibilità di sospensione temporanea dal mercato. E’ quanto previsto in un’ordinanza del sindaco di Agropoli Franco Alfieri, contenente “disposizioni per migliorare la pulizia del mercato settimanale e dei mercati giornalieri”, predisposta dall’assessorato alle attività produttive.

In collaborazione con la Yele Spa, è stato elaborato anche un piano d’azione che prevede l’attuazione di una campagna di sensibilizzazione alla pulizia dei mercati. Per favorire il successo di tale iniziativa la Yele si è impegnata a potenziare il quantitativo di contenitori e sacchi in plastica, per la raccolta rifiuti, da distribuire agli operatori.

Le violazioni saranno punite con la sanzione pecuniaria prevista dall’art. 7 bis del D. Lgs. 267/2000 (da 25 a 500 €) e con le modalità di cui alla Legge 689/1981, con possibilità anche di comminare la sospensione temporanea dal mercato, qualora ricorra uno dei casi previsti dal regolamento.«E’ una misura – afferma Eugenio Benevento assessore alle attività produttive  – dettata dall’ esigenza di garantire che i mercati continuino a rappresentare un’attività che si svolga nelle condizioni igieniche idonee e che non si trasformino in un motivo di disagio per i cittadini. Già da giovedì saranno effettuati degli specifici controlli per verificare il rispetto dell’ordinanza».

«Il mercato settimanale e quelli giornalieri di frutta e verdura – commenta  Franco Alfieri – rappresentano una risorsa economica e commerciale per la città, ma al tempo stesso chiediamo ai commercianti una maggiore attenzione alla pulizia e al conferimento dei rifiuti».

Nello specifico, per ottemperare correttamente agli obblighi posti dal regolamento comunale che disciplina il commercio sulle aree pubbliche, gli operatori concessionari di posteggio devono attenersi alle seguenti modalità operative:

– al termine dell’attività di vendita raccogliere i rifiuti derivanti dall’attività lavorativa e gli imballaggi prodotti, in apposite buste che dovranno essere lasciate a terra nel perimetro assegnato al banco;

– separare tutte le tipologie di carta e cartone dal restante materiale (appendiabiti, polistirolo, cellofhane, ecc.) ed in particolare: carta e cartone dovranno essere piegati o comunque legati al fine
di evitare la loro dispersione; i rifiuti organici dovranno essere collocati negli appositi contenitori che saranno sistemati nell’area  dei mercati alimentari; i restanti rifiuti dovranno essere raccolti in sacchi chiusi dati in dotazione.

 – non accatastare cassette, scatole e imballaggi o contenitori vuoti di qualsiasi tipo nel posteggio in concessione, né tanto meno nelle aree adiacenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here