Pulizia superstrade del Cilento, D’Elia: «Ringraziamo Anas, ora serve più rispetto dai cittadini»

190
Infante viaggi

Proseguono i lavori di pulitura e decoro delle due superstrade di accesso al Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. A marzo il vicepresidente dell’ente, Cono D’Elia, aveva chiesto ai vertici dell’Anas una collaborazione attraverso una serie di interventi nell’area a sud della provincia di Salerno per risolvere l’annoso problema delle micro discariche di rifiuti presenti tutto l’anno lungo le principali arterie stradali del Cilento, la Bussentina e la Cilentana. L’Anas  aveva così affidato ad un’impresa i lavori per liberare le strade dalla vegetazione e dai rifiuti. Ad oggi la strada Bussentina è stata completamente ripulita e si sta completando anche la Cilentana.

«Ringraziamo l’Anas per il lavoro fatto – ha commentato D’Elia – e per essersi fatta carico di questa funzione e dei costi di pulitura. Le piazzole di sosta e le strade non possono essere distrutte dall’inciviltà. Come Parco ci siamo impegnati per una soluzione definitiva che non si limiti ad una stagione. Stiamo già lavorando nel prosieguo attraverso un’intesa con Anas e il convolgimento dei Comuni per continuare a tenere pulite le due superstrade. Ma l’auspicio – ha concluso il vicepresidente D’Elia – è che ci sia un maggiore rispetto dalle comunità e senso di responsabilità verso l’ambiente e il nostro territorio. Inoltre – ha concluso – i Carabinieri Forestali d’intesa con il Parco e Anas stanno lavorando per la messa a dimora di fototrappole che scoraggino l’abbandono dei rifiuti ai bordi delle due strade, e combattere così il diffuso fenomeno».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl