• Home
  • Turismo
  • Arriva il bollino verde per alberghi e bar, nel turismo ecosostenibile la Campania è in testa.

Arriva il bollino verde per alberghi e bar, nel turismo ecosostenibile la Campania è in testa.

di Redazione


La Campania, a sorpresa, è la regione con il maggior numero di aziende certificate ISO 14001, E’ quanto emerge dallo studio di Confturismo, in collaborazione con il Master in Tourism Management dell’Università Iulm ‘Aspettative, benefici e costi della certificazione ambientale per le pmi del turismo’, una prima fotografia scattata sull’argomento mette a fuoco, più in generale, che le aziende del turismo certificate ISO 14001 rappresentano il 4%, pari a 477 imprese sul totale delle oltre 12.000 certificate. Le piccole e medie imprese del turismo marciano ancora a rilento, è soprattutto un problema di costi, ma qualcosa finalmente si muove. "Una maggiore attenzione verso le problematiche ambientali non è solo una scelta da adottare in base alla sensibilità del singolo imprenditore, oggi può considerarsi anche una vera e propria scelta di marketing, poiché il turista è sempre più consapevole e soprattutto sempre più sensibile nei confronti di questo tema".
L’Italia poi detiene il primato in Europa per la certificazione Ecolabel, il marchio europeo di qualità ecologica. Primeggia in tutti i settori con una quota del 30% davanti a Francia (18%) e Danimarca (9%) e svetta ancora di più nella performance sulla ricettività turistica con il 44% sul totale con l’Austria molto indietro al 14%. E la regione leader è il Trentino Alto Adige che conquista la vetta con il 57% di imprese turistiche sul totale italiano. L’indagine di Confturismo, nell’analizzare tutte e tre le certificazioni (ISO 14001, Emas ed Ecolabel) nel settore ricettivo, evidenzia che la categoria hotel/ristorante è la più rappresentata nel settore (33%), seguita dai servizi di ricettività turistica (18%) e dai ristoranti (15%).

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019