Quattro ragazzi trovano 400 euro in piazza e li consegnano in Comune

di Redazione

La vicenda non dovrebbe fare notizia in un mondo perfetto e invece la fa perché non tutti avrebbero agito come i quattro ragazzi, quasi tutti quindicenni. La pensano così anche i cittadini di Caselle in Pittari che si sono complimentati con loro per il grande senso civico. La storia arriva dal borgo dell’entroterra del Cilento. Quattro ragazzi del posto, Giovanni, Elisa, Rosa Clementina ed Alessandro, il 9 settembre hanno trovato 400 euro in contanti nei pressi del fontanino dell’Urmu, la piazza principale del paese. Li hanno presi e in meno di un secondo hanno portato il denaro in Comune.

Il Comune, guidato dal sindaco Giampiero Nuzzo, ha pubblicato sull’albo pretorio la notizia del rinvenimento del denaro in contante affinché la stessa possa trovare la più ampia diffusione possibile. «Il gesto di questi ragazzi è straordinario, un raro esempio di senso civico e di rispetto verso gli altri, reso ancora più lodevole dalla considerazione che molto probabilmente questa somma verrà devoluta in beneficenza attese le difficoltà oggettive ad individuare l’eventuale soggetto che ha smarrito il contante», ha dichiarato l’assessore Maurizio Tancredi. «Grazie ragazzi – ha concluso – il vostro gesto è una lezione di civiltà per ciascuno di noi ed è la riprova della forza della nostra comunità che da sempre poggia le sue solide fondamenta sull’onesta e sul senso di responsabilità dei cittadini».

L’eventuale proprietario potrà rivolgersi al comando Polizia Municipale del Comune di Caselle in Pittari per farne richiesta di restituzione, previa attestazione dell’effettiva proprietà del denaro.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019