• Home
  • Eventi
  • R…estate ragazzi: torna la festa nel centro storico di Polla

R…estate ragazzi: torna la festa nel centro storico di Polla

di Redazione

Il 5, 6 e 7 agosto riecco la manifestazione organizzata da “I ragazzi del Ponte”. Il tema è il futuro dei paesi. Cibo a chilometro zero, ottima musica, installazioni, mostre d’arte e mercato degli artigiani. Tante novità nell’ottava edizione dell’evento che ha richiamato diecimila visitatori

Il 5, 6 e 7 agosto torna nel centro storico di Polla la festa “R…estate ragazzi” organizzata dall’associazione I ragazzi del Ponte. Un fine settimana all’insegna della musica, della buona cucina, di eventi culturali e artistici che nell’ultima edizione hanno richiamato nel centro storico del paese oltre 10mila persone. Il tema di quest’anno è il “Futuro dei paesi”. L’evento iniziale è previsto per venerdì 5 agosto nel chiesa, unica nel suo genere, di Santo Nicolicchio a partire dalle ore 20. Durante la manifestazione inaugurale ci sarà la proiezione di una installazione realizzata per l’associazione e soprattutto l’apertura dei “vuttari”. La manifestazione, infatti, punta a far conoscere le bellezze del centro storico di Polla aprendo le antiche botteghe e i palazzi storici.

Durante la tre giorni si potranno degustare prodotti tipici del territorio, ascoltare diversi concerti in alcuni scorci meravigliosi, conoscere gli artigiani del paese, e ammirare installazioni e mostre fotografiche e artistiche. Inoltre è previsto un angolo per il “Libro sospeso”, ideato proprio a Polla da Michele Gentile, così che gli scrittori potranno far conoscere i propri lavori. Inoltre un’abitazione del centro storico è diventata luogo di arte, con diverse installazione dell’artista napoletano Ulderico di Domenico. L’evento gode del patrocinio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e del Comune di Polla. 

Il venerdì tra gli ospiti ai convegni nella chiesa che un tetto di stelle, ci sarà il giornalista di Agorà, Rainews 24 e Titolo V Roberto Vicaretti, la scrittrice Romina Perni e lo storico e scrittore Carmine Pinto. Si parlerà della situazione internazionale e delle conseguenze sul presente e il futuro. 

Il sabato è dedicato alle esperienze positive del territorio per guardare con ottimismo al futuro: interverranno diverse associazioni per raccontare come pensare a un futuro nel Vallo di Diano. Le conclusioni sono affidate alla giornalista Sara Manisera e all’artigiano del racconto, Giuseppe Jepis Rivello.

E infine domenica saranno premiati alcuni pollesi che si sono distinti durante quest’anno: saranno soprattutto celebrati le donne e gli uomini di Polla e dell’ospedale di Polla che hanno combattuto l’ondata Covid sin dal primo giorno, poi sarà premiato il talento musicale del futuro, Alessio Cavaliere e lo storico Geppino d’Amico. Durante la serata è previsto un momento in ricordo di Isacco del Bagno, imprenditore pollese. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019