“Racconti di archeologia”, Paestum combatte il Coronavirus con video social

223
Infante viaggi

di Giangaetano Petrillo

La nuova emergenza virale sta calibrando nuovamente le nostre abitudini. Ciò che era abitudinario non lo è più, e ciò che sembrava futile e automatico è diventato necessario, tanto da avvertire la mancanza di una semplice stretta di mano. Ma, come tutte le crisi, ha anche stimolato la nostra creatività, la nostra naturale capacità di adattamento ad una nuova situazione. Cogliamo, per esempio, l’opportunità di fare qualcosa che non abbiamo mai fatto in passato, per mancanza di tempo, perché eravamo impegnati a fare altro. Abbiamo la fortuna di vivere in uno dei pochi posti che conservano tutt’oggi un legame profondo con la propria terra, con le proprie tradizioni, con la propria storia.

E allora ricominciamo da qui, dalla nostra terra, dal nostro Cilento. Troppo spesso lo consideriamo semplicemente una residenza estiva, invece è uno scrigno lasciato incustodito dalla nostra superficialità e oggi, visto l’emergenza che ci spinge a starcene a casa, usiamo il nostro tempo per scoprirlo poco alla volta. Se volete potete seguirci in questo cammino e invitare altri a farlo. Nel periodo primaverile solitamente molte sono le associazioni che promuovono attività di trekking per scoprire piccoli e preziosi borghi caratteristici del nostro territorio, ma vista l’emergenza sarà l’inchiostro della nostra penna e la vostra immaginazione a portarvi fuori e a camminare lungo i percorsi della nostra storia. Vogliamo iniziare con il Parco Archeologico di Paestum, perché ha intuito l’opportunità data dai nostri tempi, e promosso un’interessante iniziativa sulla propria pagina Facebook.

  • assicurazioni assitur

Da ormai quattro giorni il direttore del parco, l’archeologo Gabriel Zuchtriegel, carica sulla pagina dell’area archeologica un bollettino quotidiano chiamato #RaccontidiArcheologia, dove accompagna virtualmente i visitatori a scoprire le novità portate avanti dagli scavi in corso. La bellezza di Paestum abbatte ogni confine fisico e arriva fin nelle vostre case. Così il Parco Archeologico di Paestum partecipa alla campagna MiBACT #iorestoacasa. Dai nuovi scavi, con il tempio dorico appena scoperto e che quotidianamente viene portato alla luce, fin dentro agli uffici del Museo, dove nessun visitatore ha mai avuto accesso. Paestum è uno dei nostri gioielli, la cartolina del nostro Cilento, e oggi più che mai, seguendo la loro pagina Facebook, possiamo dedicare parte del nostro tempo per scoprirlo, così da scoprire anche parte di noi stessi, della nostra storia. Non sarà facile superare questo momento, ma siamo certi che ci riusciremo. Intanto non sprechiamo altro tempo, e insieme al nostro giornale iniziamo a scoprire il Cilento e le sue Meraviglie.

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur