• Home
  • Comuni
  • Caggiano
  • Reddito di cittadinanza, a Sala Consilina scatta l’obbligo di «lavorare» a progetti utili alla collettività

Reddito di cittadinanza, a Sala Consilina scatta l’obbligo di «lavorare» a progetti utili alla collettività

di Pasquale Sorrentino

Dopo i Comuni di Polla e Caggiano anche nel comune di Sala Consilina i percettori del reddito di cittadinanza potranno, se vorranno mantenere il beneficio, essere impiegati in lavori di utilità collettiva. Sono 5 i progetti approvati dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Cavallone con la delibera di giunta 95 del 4 maggio scorso (“Manutenzione spazi ed edifici comunali”, “Aiutiamo il nostro Comune”, “Noi custodi dello sport”, “Accoglienza uffici comunali in sicurezza”, ” L’amico della porta accanto”), che consentiranno ai beneficiari del reddito di cittadinanza di svolgere a favore della collettività diverse attività il cui inizio è previsto per la prossima settimana. «Saranno il Centro per l’Impiego e il Consorzio Sociale, sulla base dei parametri previsti dalla normativa di riferimento, a dover fornire all’Amministrazione comunale i nominativi dei beneficiari che dovranno svolgere le previste attività», fanno sapere dall’ente comunale.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019