Regionali Campania: la Lega ‘scarta’ Caldoro ma Salvini, Meloni e Tajani frenano

Infante viaggi

Incontro non decisivo, quello di lunedì sera, tra i leader del centrodestra sulle regionali. Sono stati fatti ”passi in avanti significativi”, riferiscono fonti parlamentari, sui candidati governatori ma l’accordo definitivo ancora non sarebbe stato raggiunto. Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani dovranno tornare a rivedersi a breve per chiudere il cerchio: per ora avrebbero condiviso uno schema di massima dei nomi da schierare in campo. In Campania e Puglia, le regioni clou, non sarebbe cambiato nulla:
l’azzurro Stefano Caldoro e il meloniano Raffaele Fitto per ora sarebbero ancora in corsa. Fi e Fdi, infatti, non avrebbero mollato la presa. Da qui la necessità di un nuovo round.

Oltre un’ora di confronto, dove si è parlato anche del dl rilancio e degli Stati Generali sull’economia proposti dal premier Giuseppe Conte, sarebbero serviti a chiarirsi, ma non a mettere una parola definitiva alla partita delle prossime elezioni amministrative. La Lega è arrivata al summit chiedendo il ‘cambio’ di Caldoro (con un nome nuovo, non politico, possibilmente espressione della società civile) e proponendo il presidente Invimit Nuccio Altieri al posto di Fitto e il sindaco di Jesi Massimo Bacci alla presidenza delle Marche.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro