Regione Campania, c’è stop costruzione nuovi forni crematori

Infante viaggi

Sotto l’albero i cittadini della Campania, soprattutto quelli del Salernitano dove si paventava la costruzione di nuovi forni crematori, hanno trovato un gradito regalo. La Regione, nella legge di bilancio licenziata nel giorno della vigilia di Natale, ha bloccato, come preannunciato, per i prossimi 6 mesi la realizzazione di nuovi impianti per la cremazione in attesa del Piano di coordinamento previsto dall’articolo 6 della legge 130 del 30 marzo 2001. Con 18 anni di ritardo si pone un freno alla realizzazione indiscriminata dei forni crematori e si dà una risposta ai tanti comitati sorti per chiedere il rispetto della legge e maggiore sicurezza per i territori. Grande soddisfazione per il risultato ottenuto è stata espressa dalla presidente del Comitato No Forno di Sant’Egidio Monte Albino, l’avvocato Alessandra Petrosino che in questi mesi aveva sottoposto la delicata questione all’attenzione della Regione Campania ed in particolare consigliere regionale grillino Michele Cammarano, avviando una vera e propria battaglia non solo per Sant’Egidio del Monte Albino, dove l’impianto è in corso di realizzazione, ma anche per altre città come Salerno e Roccapiemonte dove sono sorti comitati spontanei di residenti per osteggiare gli impianti, ritenuti in primis nocivi e non corrispondenti alla vocazione dei territori.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi