• Home
  • Cronaca
  • Rincari dei biglietti ferroviari, Codacons Cilento: chiarimenti da Rfi e Regione Campania

Rincari dei biglietti ferroviari, Codacons Cilento: chiarimenti da Rfi e Regione Campania

di Redazione

«Si apprende dalla stampa che nonostante il covid e la crisi economica in corso la Regione Campania aumenta le tariffe del trasporto pubblico locale. In sintesi costerà di più il biglietto di bus e treni nella nostra regione. – afferma il responsabile del Codacons Cilento Bartolomeo Lanzara – Le notizie diffuse dai mass media e le segnalazioni ricevute, in questi anni, in modo particolare, nel periodo estivo, riguardanti il servizio ferroviario regionale e l’alta velocità sul tratto Salerno – Sapri, ha generato, spesso, l’indignazione dei cittadini per la qualità dei treni e dei servizi offerti da Rfi. Le segnalazioni riguardano treni sovraffollati, treni vecchi, riscaldamenti rotti con gelo d’inverno e caldo asfissiante d’estate, porte bloccate, bagni fuori servizio e tanti altri problemi». 

«Pertanto, servono, a nostro giudizio, iniziative risolutive e definitive per superare le annose criticità della rete ferroviaria a Sud della provincia di Salerno. – prosegue Lanzara – Evitando, in questo modo, disagi e quindi eventuali danni economici che metterebbero a rischio l’economia turistica dell’intero Cilento». 

«Per questo – conclude – abbiamo chiesto a RFI e Regione Campania un quadro minuzioso e dettagliato sull’ effettivo funzionamento e potenziamento dello stato dei treni regionali che vengono utilizzati sulla tratta ferroviaria Salerno – Sapri. Quanti e quali investimenti sono previsti per la sostituzione dei vecchi treni e il potenziamento della tratta ferroviaria in oggetto».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019