Rischio idrogeologico, fondi per la progettazione a decine di comuni del Cilento

516
Infante viaggi

Sono decine i comuni del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, da Roscigno a Sapri, passando per Torre Orsaia e Laurito, destinatari dei fondi per la progettazione definitiva ed esecutiva di interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, efficientamento energetico di scuole, edifici pubblici, patrimonio e strade. Si tratta di risorse ripartite e messe a disposizione, con decreto 31 agosto 2020, dal ministero dell’Interno, di concerto con quello dell’Economia. Gli enti locali, entro il termine perentorio del 15 maggio 2020, hanno trasmesso le richieste ritenute ammissibili.

Le richieste per l’anno 2020 ritenute ammissibili, che ammontano a oltre 732 milioni sono state selezionate sulla base dei criteri di priorità dettati dal legislatore, privilegiando gli enti locali che presentano la maggior incidenza del fondo di cassa al 31 dicembre dell’esercizio precedente rispetto a risultato di amministrazione. Ciascun ente beneficiario del contributo è tenuto ad affidare la progettazione entro tre mesi decorrenti dalla data di emanazione del presente decreto (30 novembre). L’erogazione del contributo entro il prossimo 15 ottobre.

Pioggia di fondi per i comuni del basso Salernitano. Tra questi c’è il comune di Stella Cilento con tre progetti per un totale di 108mila euro, Roscigno con due progetti per un importo totale di 324mila euro, Torre Orsaia con 3 progetti ed un importo complessivo di 416 mila euro; segue Pertosa con 3 progetti e 325 euro di importo, e poi Montano Antilia con un progetto da 60mila euro, Caggiano, Auletta, Laurito, Sapri, Vibonati, Comunità Montana Alento Monte Stella, Bellosguardo, Ottati e Aquara. QUI L’ELENCO NEI DETTAGLI

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur