• Home
  • Economia
  • Psr, a rischio 44 milioni se la Regione Campania non li spenderà entro fine anno

Psr, a rischio 44 milioni se la Regione Campania non li spenderà entro fine anno

di Maria Antonia Coppola

La Regione Campania rischia di perdere 44,1 milioni di euro di risorse europee se entro il prossimo 31 dicembre non spenderà i fondi già programmati nell’ambito del programma di sviluppo rurale (Psr) per il periodo 2007/2013. L’allarme ha un’origine molto autorevole, il ministro delle politiche agricole Giancarlo Galan, ed è indirizzato a tutte le Regioni italiane con particolare riferimento al Lazio ed alle amministrazioni del Mezzogiorno. I dati raccolti da Rete Rurale nazionale per conto dell’Esecutivo dimostrano come al 31 ottobre scorso l’avanzamento della spesa da parte di Palazzo Santa Lucia rispetto al 2007, anno di avvio della programmazione, fosse ferma ad appena il 12,52 per cento.

PERICOLO DISIMPEGNO
Entro la fine dell’anno è necessario assolutamente provvedere all’investimento di 71,6 milioni di euro già appostati. In caso contrario scatta il disimpegno automatico previsto dall’Unione Europea e addio fondi. Per il comparto agricolo della Campania, soprattutto alla luce degli ultimi disastri, sarebbe un colpo impossibile da assorbire. “Spero che le Regioni riescano a raggiungere l’obiettivo minimo di spesa – dice Galan – altrimenti rischiamo di vanificare tutto il lavoro svolto nel corso degli ultimi mesi”. La situazione della Campania, tra l’altro, non è nemmeno la peggiore. L’amministrazione di Palazzo Santa Lucia è al di sotto della media nazionale di avanzamento, che si attesta al 17,91 per cento, e lontanissima dal 22,50 per cento delle Regioni considerate competitive.

 

Fonte: il Denaro

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019