• Home
  • Cronaca
  • Ritardi nella pulizia delle strade del Cilento, Codacons: «Subito interventi per evitare incendi e incidenti mortali»

Ritardi nella pulizia delle strade del Cilento, Codacons: «Subito interventi per evitare incendi e incidenti mortali»

di Marianna Vallone

«Stiamo ricevendo, in questi giorni, numerose segnalazioni da parte di cittadini, turisti e amministratori locali, da ogni parte del Cilento, dei ritardi nella pulizia delle strade provinciali. E’ urgente porre rimedio al grave ritardo in merito al taglio dalle erbacce e pulizia delle cunette dalle strade che collegano i borghi del Cilento». A dirlo è l’avvocato Bartolomeo Lanzara, responsabile Codacons Cilento.

«A nulla sono valse finora le richieste pressanti d’intervento di cittadini e amministratori locali agli enti di competenza, ossia il settore viabilità della Provincia, della Comunità Montane e della Regione Campania. La stagione turistica è partita e le alte temperature con i forti venti, senza la dovuta pulizia, mettono a rischio incendi il nostro patrimonio ambientale. – aggiunge Lanzara – Il problema riguarda gran parte del territorio del Parco Nazionale. La mancata pulizia dei bordi delle strade, ostruite dalla forte vegetazione spontanea rappresenta un potenziale pericolo per la sicurezza pubblica, con le cunette di scolo che sono ostruite da detriti ed erbacce. Questa situazione provoca un immediato pericolo per la pubblica e privata incolumità dal momento che la vegetazione è causa dell’ostruzionismo  della sede stradale e limita fortemente la visibilità degli automobilisti in transito».

«Pertanto, – conclude il presidente del Codacons Cilento – la presenza di erba secca ai lati della strada incentiva l’innesco di incendi e la propagazione del fuoco. In conclusione, al fine di evitare incidenti stradali, favorire il deflusso delle acque meteoriche, scongiurare eventuali incendi e dare un’immagine di pulizia e decoro alle strade del Parco bisogna agire in tempi brevi. Se gli enti competenti non agiranno, in tempi brevi, noi chiederemo l’intervento del Prefetto ed eventuali denunce alle autorità competenti».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019