• Home
  • Attualità
  • Rofrano al centro dell’Europa: il borgo del Cilento viatico di idee e culture

Rofrano al centro dell’Europa: il borgo del Cilento viatico di idee e culture

di Redazione

È in arrivo Take P.Art! #Back2thefuture, il progetto culturale che farà di Rofrano il centro d’Europa per più di una settimana. Dal 15 al 26 settembre, infatti, Italia, Romania, Spagna, Serbia, Macedonia del Nord, Grecia e Germania faranno del borgo cilentano un punto d’incontro e viatico di idee, culture e tradizioni tipiche dei paesi del vecchio continente.

Il progetto, sviluppato dall’associazione Cilento Youth Union, torna a distanza di cinque anni, dopo il successo della prima edizione. Un successo constatabile dalla riuscita e dall’organizzazione di un sequel dell’evento, dalla nascita di un sodalizio con le associazioni europee e dall’entusiasmo dei partecipanti ospiti che, una volta messo piede nella ruralità e nelle meraviglie naturali cilentane, si innamorano della teatralità e della splendida sceneggiatura che madre natura ci ha donato attraverso il Parco Nazionale.

Insomma, il centro abitato rofranese diventa il catalizzatore su cui fondare un’idea e un’attenzione all’avanguardia e al passo coi tempi per quanto riguarda la valorizzazione del territorio e del contesto suburbano: un’azione di stampo sociale perseguita mediante l’arte, la quale rappresenta il tema centrale del progetto targato Erasmus+. L’arte in quanto forma espressiva e di aggregazione, in tale contesto, gioca un ruolo cruciale per prendersi cura della comunità, degli spazi e dell’ambiente circostante, acquisendo consapevolezza del capitale umano e naturalistico, fondamentali per immaginare e costruire un futuro fatto di maggiore responsabilità a tal riguardo.

Ma non solo: l’arte, e la condivisione dei valori comunitari, come riqualificazione del tessuto socio culturale del sud Italia, il quale imperversa in una condizione di costante spopolamento. Questa è la mission di Cilento Youth Union, ovvero invertire tale tendenza creando nuove forme di creatività giovanile, accompagnate delle idee e dall’attivismo che solo la generazione Z può mettere in atto per risollevare i processi di attivazione di una nuova identità green, sostenibile e di maggiore attenzione ai grandi temi sociali.

Come? Con attività e workshop volti a, tassello dopo tassello, instillare nuove metodologie di analisi del territorio e di valutazione dei lavori svolti dai partecipanti attraverso il lavoro di squadra, fondamentale per arricchire il bagaglio umano e delle esperienze dei giovani Youth worker. Tutto questo tramite la cosiddetta educazione non formale, una tecnica di apprendimento e incremento di consapevolezza orizzontale, dove l’importanza delle idee e delle opinioni viaggia su linee parallele, aiutando e favorendo la massima espressione personale.

Dunque, Take P.Art! #Back2thefuture non è solamente un’opportunità per crescere e per interpretare la propria idea di mondo attraverso l’arte: il progetto targato Cilento Youth Union rappresenta un modello innovativo di valorizzazione e di crescita del territorio, e un’ottima vetrina internazionale per far riecheggiare l’importanza storica e culturale del nostro meraviglioso Parco nazionale del Cilento. Il futuro è qui! Il futuro è a Rofrano!

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019