Rogo pneumatici Battipaglia: ora azienda vuole spostarsi in Cilento

Dalla Piana dei Fuochi a Cicerale, nel presidio Slow Food dei ceci d’oro, nel cuore del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. È il percorso tracciato dalla “Mgm”, la società titolare di quell’impianto di smaltimento degli pneumatici usati che, il 12 settembre scorso finì in fiamme, sprigionando folate di diossina finite nelle narici dei battipagliesi. Ora l’impresa sbarca a Cicerale, o almeno ci prova. Vuole realizzare un impianto di trattamento della spazzatura, all’interno del quale, nel giro di un anno, verrebbero stoccate fino a 171mila tonnellate tra rifiuti solidi urbani e speciali, ma non pericolosi, e se ne avvierebbero al recupero poco più di 29mila. 

©Riproduzione riservata