• Home
  • Cronaca
  • Drammatica situazione per una frana di grossa entità

Drammatica situazione per una frana di grossa entità

di Katiuscia Stio

E’ sempre più drammatica la situazione a Roscigno per la frana in atto! In località Molinello, dal giorno 2 c.m ad oggi, 6, il terreno è scivolato a valle di ancora 8 metri. Ma anche in località Sant’Andrea si registra il repentino smottamento. Ricordiamo che la frana interessa 2 km di territorio, a monte è di circa 3 mt lo scivolamento, mentre a valle è di 12 mt. La frana è storica! Di essa se ne trova corrispondenza  nella cartografia del progetto IFFI della Regione Campania 2006. Il movimento franoso ha anche determinato la rottura della conduttura di acqua potabile rendendo ancora più drammatica la situazione. Il monitoraggio del territorio è costante e continuo, l’intervento in atto è riportare le acque nei valloni, ma la singola Amministrazione comunale non può affrontare da sola la situazione disastrosa verificatesi. Si attendono le autorità competenti per il da farsi e in mattinata è stato chiesto dal comandante Mastrogiacomo, del C.C di Sala Consilina il rilevamento aerofotografico volto a comprendere l’attuale situazione e  l’evolversi della stessa così da prevenire eventuali danni al paese che dista un centinaio di metri dalla zona interessata. Occorre anche fare la rilevazione sotterranea.  Atteso nel pomeriggio l’assessore  alla Difesa del suolo Edoardo Cosenza. Intanto la strada provinciale 342 Roscigno-Corleto Monforte è chiusa, chiusa anche la 488 Roscigno-Sacco, parzialmente chiusa la 418 Roscigno-Bellosguardo, dove si è verificato uno smottamento del terreno, e dove stamattina dovevano iniziare i lavori che poi, in vero, non sono ancora partiti ma rinviati al giorno 7 c.m. E’ necessario un intervento di estrema urgenza altrimenti si verificherà il totale isolamento del paese. “ Si continuano, incessantemente, a fare sollecitazioni alle Autorità competenti– dichiara il vice sindaco Benito Rescinitiper avere i primi interventi tempestivi vista la drammaticità della cosa. Dopo il primo sopralluogo del Genio Civile del 4 c.m ,  ancora non abbiamo avuto nessun intervento”. Occorre fare presto…. Prima che sia troppo tardi!

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019