Rubarono denaro nei negozi del golfo di Policastro, condannate tre ladre

| di
Rubarono denaro nei negozi del golfo di Policastro, condannate tre ladre

Furto con astuzia e abilità in tre negozi del Golfo di Policastro, condannate le tre ladre. Si tratta delle ebolitane Cinzia Marotta, 41 anni, Gerardina Bottone, 50 anni, e Gerarda Bottone, 31 anni. La sentenza definitiva è stata emessa dalla Cassazione – Quarta sezione penale – che ha confermato il giudizio di condanna emesso dalla Corte di Appello di Potenza. Le tre donne rubarono denaro nel mese di settembre del 2015 in un negozio del centro di Sapri, in un secondo esercizio commerciale di Villammare, frazione di Vibonati, e in un terzo negozio a Policastro Bussentino. Con loro c’era una quarta persona, un uomo, V.P., di Eboli, che non ha fatto ricorso in Cassazione.

Ad acciuffarle furono i carabinieri della stazione di Torre Orsaia, agli ordini del luogotenente Domenico Nucera, che individuarono l’auto in fuga, una Ford Focus, riuscendo a bloccarla. Durante la perquisizione dell’abitacolo i militari recuperarono banconote per mille euro e tre portafogli. In quell’occasione scattarono gli arresti in flagranza per furto pluriaggravato. Secondo i giudici dei tre gradi di giudizio, la banda di Eboli che aveva organizzato la “camminata” nel Golfo di Policastro era ben organizzata.

Ciascuno di loro ricopriva un ruolo ben determinato nel piano dei furti: «chi, fingendosi interessato agli acquisti, distraeva le vittime, chi accedeva con scioltezza e disinvoltura ai posti in cui era custodito il denaro, chi fungeva da “palo” con funzione di sentinella per allertare gli altri in caso di arrivo delle forze dell’ordine. Infine, l’uomo V.P, che, alla guida dell’autovettura, assicurava il veloce recupero delle complici, garantendone la fuga ed il rapido allontanamento dal luogo. La Cassazione ha giudicato inammissibili i ricorsi delle tre donne, condannandole per i colpi messi a segno nel Golfo.


©Riproduzione riservata