• Home
  • Cronaca
  • Sala Consilina, la vecchia scuola va giù: alunni trasferiti con servizio trasporto dedicato

Sala Consilina, la vecchia scuola va giù: alunni trasferiti con servizio trasporto dedicato

di Pasquale Sorrentino

Il sindaco e l’amministrazione comunale di Sala Consilina comunicano che, come da accordo intervenuto con la dirigente scolastica, gli alunni della scuola primaria di S. Antonio, per il corrente anno, svolgeranno le lezioni presso il plesso scolastico di Fonti (ex Scuole Elementari/Centro Vaccinale) per consentire i lavori di demolizione e ricostruzione che interesseranno l’intero edificio.

Per contenere gli inevitabili disagi, è stato predisposto temporaneamente il servizio di trasporto dedicato, che sarà gratuito e che dovrebbe rimanere tale anche successivamente, grazie ad una compartecipazione, nella misura superiore al 20%, da parte di un locale Istituto di Credito, che dovrà essere formalizzata prima dell’attivazione definitiva del servizio. Gli orari e le modalità con le quali si svolgerà il servizio sono in via di definizione e saranno comunicati dalla Scuola alle famiglie che aderiranno al servizio stesso.

“Ringraziamo la Dirigente Scolastica, le referenti di plesso e gli organi collegiali dell’Istituto per la collaborazione e la disponibilità. Informiamo altresì che, come concordato con la Dirigente Scolastica del Primo Circolo, con i referenti di plesso e con gli organi collegiali dell’istituto, ai quali va la gratitudine per la collaborazione, l’inizio delle lezioni della sola scuola Primaria del Primo Circolo è stato posticipato, con apposita ordinanza sindacale, al 20.09.2021 onde consentire l’allestimento delle classi con gli arredi”. Ciò in quanto l’edificio che ospita la Scuola Primaria di via Matteotti è oggetto di lavori di adeguamento sismico e miglioramento e che la Direzione Lavori ha comunicato che in data 15.9.2021 avverrà la consegna del piano sottostrada che ospiterà otto classi della scuola Primaria. I lavori che interesseranno gran parte degli edifici scolastici ubicati sul territorio comunale restituiranno al patrimonio comunale ed ai cittadini tutti scuole più sicure e funzionali, ma comporteranno inevitabili sacrifici sia da parte degli alunni, sia da parte dei genitori sia da parte del personale scolastico.

“Nella speranza che tutti comprendano l’eccezionalità del momento e le difficoltà connesse, riteniamo – si legge nella nota – di aver fatto il possibile per garantire il diritto allo studio a tutti gli alunni con sistemazioni adeguate anche alla luce del patrimonio immobiliare comunale a disposizione e dell’assenza di edifici utilizzabili a tal fine presenti sul territorio comunale. Sicuri che la perfezione non esista ma che tutto sia migliorabile, confidano nella collaborazione di tutti al fine di consentire il regolare svolgimento delle lezioni ed il minor numero di disagi. Ringraziamo, altresì, la minoranza per aver manifestato con una collaborazione attiva la condivisione di un percorso troppo importante per anteporre le divergenze politiche all’interesse dei cittadini e di Sala Consilina”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019