Urbanizzazione zona industriale. Bellomo chiede trasparenza e vigilanza

Nuove polemiche per la gara di appalto relativa all’urbanizzazione della zona industriale di Sala Consilina. Si è tenuta ieri, infatti, la riunione del Consiglio di Stato, al fine di valutare le decisioni del TAR che ha annullato la gara in quanto non rispondente ai requisiti richiesti.

"Chiedo la massima trasparenza e vigilanza sui cantieri – ha dichiarato il coordinatore regionale di Azione Sociale, Francesco Bellomo – non è possibile che Sala Consilina, che dovrebbe rappresentare il motore del Vallo di Diano, sia diventato il freno del territorio. Gli amministratori non possono pensare di fare ciò che vogliono a discapito delle aziende locali che sono state costrette a spostarsi in altri comuni ed alcune addirittura fuori dal Vallo di Diano".

Un tema, quello della zona industriale del centro capofila del Vallo di Diano che, a parere del coordinatore di A.S., merita estrema attenzione soprattutto da parte dei politici. "Non starò con le mani in mano – ha concluso Bellomo – se sarà necessario porterò l’argomento in parlamento e chiederò di fare un’interrogazione parlamentare all’On. Alessandra Mussolini ed al neo senatore Franco Cardiello".