• Home
  • Attualità
  • San Giovanni a Piro, il Santuario di Pietrasanta lascia senza fiato: riprodotto in scala dall’artista Ragozini

San Giovanni a Piro, il Santuario di Pietrasanta lascia senza fiato: riprodotto in scala dall’artista Ragozini

di Maria Emilia Cobucci

Una nuova opera d’arte è entrata a far parte del patrimonio artistico del Comune di San Giovanni a Piro. È il Santuario Maria Santissima di Pietrasanta, riprodotto nei suoi più significativi particolari dal modellista ferroviario Carmine Ragozini, originario del napoletano ma ormai parte integrante della comunità sangiovannese. Nello specifico si tratta di un modello realizzato in scala 1:87 con diversi materiali che Ragozini ha voluto donare al Comune di San Giovanni a Piro al quale da tempo è particolarmente legato.

Un’idea che è nata in capo all’artista alla fine di maggio del 2017 quando Ragozini partecipò alle celebrazioni finali dei festeggiamenti in onore della Madonna Santissima di Pietrasanta che si tengono nel capoluogo del Comune l’ultimo lunedì del mese di maggio.

«Sono stato sempre colpito dalla bellezza di questo monumento artistico – ha dichiarato l’artista – ma quando ho presenziato al rito religioso della benedizione del Golfo dall’alto del Santuario di Pietrasanta ho vissuto un momento magico, carico di emozione. E da allora è maturata in me l’idea di realizzate questo modello».

Un’opera per la cui realizzazione Ragozini si è avvalso dell’aiuto del Professore in tecniche del disegno modellistica e riproduzione in scala Alfredo Abbisogno, del Presidente dell’Associazione modellismo ferroviario in stile italiano  Maestro Marco Longobardi e del fotografo Francesco Puoli. «Prima di iniziare lo scorso mese di giugno a realizzare l’opera – ha poi continuato Ragozini – ho raccolto tutte le informazioni inerente l’opera, ho fatto dei rilevamenti fotografici e idrografici oltre a visitare in ogni suo angolo l’intero Santuario e l’area che lo circonda». Un lavoro che è durato molto tempo e che nei mesi finali, quando dallo scorso mese di giugno  il modello ha iniziato a prendere forma, ha completamento assorbito l’artista.

«Per realizzare quest’opera ho messo tutto da parte – ha dichiarato poi il modellista – Mi sono rinchiuso nel mio laboratorio giorno e notte e ho dedicato tutto me stesso alla realizzazione di questo modello per raggiungere l’obiettivo che mi ero prefissato». Terminato il lavoro, l’opera è stata poi esposta presso la sala consiliare del Comune di San Giovanni a Piro e prossimamente sarà presentata in giro per l’Italia e probabilmente anche all’estero grazie al tour organizzato dall’associazione ferromodellisti di Roma al quale prenderà parte anche il nuovo modello di Ragozini.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019