San Mauro Cilento senz’acqua, sindaco attacca Consac

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

«Amministrano l’acqua di 50 montagne e non riescono a far bere 500 persone. Incapaci, dispettosi, irresponsabili». Comincia così l’ennesimo affondo di Giuseppe Cilento, sindaco di San Mauro Cilento, contro la Consac, la società che gestisce il servizio idrico, per la sospensione della fornitura idrica nel week-end. Due giorni, venerdì e sabato, senza acqua che hanno fatto letteralmente imbestialire il sindaco cilentano. Disagi anche nei vicini comuni di Montecorice e Pollica. A causare l’interruzione è stato «l’incremento dei consumi idropotabili e della impossibilità strutturale ad addurre maggiori quantitativi di acqua», come ha poi spiegato Consac in un avviso. Ma la spiegazione non è piaciuta a Cilento. «Dove stava tutta questa gente tanto da far aumentare i consumi?», replica, infatti, Cilento. Sta di fatto che da tempo non scorre buon sangue tra il sindaco di San Mauro e Consac, contro cui ha più volte puntato il dito, denunciando la fatiscenza delle reti idriche. La polemica è approdata anche sui social, dove è nato un siparietto a dir poco “colorito” tra Cilento e il presidente di Consac Infrastrutture Simone Valiante.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro