• Home
  • Cronaca
  • Roccadaspide: continua l’azione del Comitato Pro Ospedale contro l’applicazione della legge 16

Roccadaspide: continua l’azione del Comitato Pro Ospedale contro l’applicazione della legge 16

di Giuseppe Galato

Disobbedienza civile e confronto con le istituzioni: il Comitato Pro Ospedale di Roccadaspide continua a portare avanti la propria battaglia contro una legge "che chiude il pronto soccorso lasciando un ospedale che diventerebbe la stregua di un doppione del distretto + l’ospizio, leggasi tecnicamente lungodegenza che sicuramente serve ma deve essere un più della struttura".

 

"Mantenere l’ospedale nella rete dell’emergenza" è l’azione principale.

Dopo la raccomandata del 22 Settembre indirizzata al Presidente della Repubblica, nella quale si comunicavano le motivazioni dell’iniziativa, il 9 Ottobre il Comitato è stato invitato ad un convegno a cui hanno partecipato i consiglieri Regionali di Sinistra e Libertà (Gennaro Mucciolo e Gianfranco Valiante) e PD (Donato Pica e Gerardo Rosania).

L’intervento dei responsabili del PD ha avuto un’impronta prettamente tecnica, con l’esposizione delle cause che hanno portato alla nascita della legge 16/2008, la legge che appunto viene contestata dal Comitato.

Il garante del Comitato Pro Ospedale, Emanuele De Vita, direttore di UOC di Medicina Generale dell’ospedale, ha richiamato l’attenzione sul fatto che "i tecnicismi economici non si fanno sulle spalle né di stimati professionisti (medici e collaboratori) né soprattutto sulle spalle della popolazione che non deve pagare per cattiva amministrazione".

L’intervento dei responsabili di Sinistra E Libertà è stato fondamentalmente di apertura verso le richieste del comitato: "hanno recitato in parte il mea culpa – afferma Caronna Antonio, Responsabile di UOS di Riabilitazione Ortopedica e promotore del Comitato Pro Ospedale – entrambi hanno riconosciuto la imperfezione della legge e si sono offerti di collaborare per la modifica della stessa, precisando che è esecutiva e che il commissario Bassolino ha avuto poteri dal Governo Centrale di poterla modificare senza tener conto della stessa purché rientri nei parametri economici".

Il 27 ottobre alle ore 18:30 presso la Sala Convegni dell’Ospedale di Roccadaspide il comitato ha indetto una riunione a cui sono invitati a partecipare, oltre le istituzioni, tutti coloro i quali condividono le finalità dell’iniziativa.

 

Il Comitato (spontaneo) si è organizzato dandosi un direttivo organizzativo e referente

Finalità: promozione della salute – sanità pubblica nel territorio

Obiettivo: mantenere l’ospedale nella rete dell’emergenza (obiettivo semplice, lineare, chiaro)

ne fanno parte:

in veste di Promotore:
il dr. Caronna Antonio, Responsabile di UOS di Riabilitazione Ortopedica

in veste di Coordinatori:
Il dr. Feola Angelo Direttore di UOC di Ortopedia e Traumatologia
il dr. De Luca Pantaleo Direttore di UOC di Chirurgia Generale
il dr. Emanuele de Vita Direttore di UOC di Medicina Generale
il dr. Escalona Marcello Direttore di UOC di Laboratoio di Analisi
il dr. Giangiuseppe Peduto Direttore UOC di Radiologia
il dr. Di Spirito Arturo Direttore di UOC di Lungodegenza e Riabil. non S.
il dr. Mollo Carlo Direttore di UOC di Anestesia e Riaimazione
il dr. Scorza Luciano Responsabile di UOS di Pronto Soccorso
il dr. Bartolini Alessandro Responsabile di UOS di Endoscopia Chirurgica
la dr.ssa Maria Antonia Marino Responsabile UOS di Medicina d’Urgenza
il dr. Madaio Carlo Direttore Progessioni Sanitarie
il dr. Raffaele Rotunno UOC di Cardiologia
il dr. Luciano Di Pace UOS di Day Surgery
il dr. Giancarlo Romeo UOS di Pnumoallergologia

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019