Sanità da stravolgere, per Dell’Isola: «Esami e visite mediche anche di notte e di domenica»

Una proposta mossa dal segretario provinciale dei pensionati Cisl, Giovanni dell’Isola, quella di eseguire esami e visite mediche di notte, precisamente fino alle 22:00 ed anche di domenica, negli ambulatori pubblici di Salerno e provincia, compresi gli ospedali salernitani. Il segretario fonda la sua iniziativa su un modello già attuato in regioni come la Lombardia ed il Veneto. Un progetto volto a ridurre i tempi di attesa dei cittadini in strutture pubbliche, soprattutto in un periodo come questo, visto che sono terminati i fondi regionali destinati alle strutture private convenzionate. «Questo – dichiara Giovanni dell’Isola a Radio Alfa –  è il quarto anno che, con il termine del budget previsto dalla regione per le strutture private, le persone, in particolare quelle anziane che hanno bisogno di accertamenti e radiografie, devono rivolgersi giustamente a strutture pubbliche. Il problema però è che una prenotazione presa presso una struttura pubblica rimanda a dei tempi di attesa troppo lunghi. Questo significa far perdere del tempo alla gente, spesso alcuni accertamenti richiedono una certa urgenza, specialmente nelle persone anziane. Per questo motivo – afferma il segretario –  io ho lanciato l’allarme. Vista la situazione e nonostante l’impegno del nuovo governatore di fare in modo che a partire da quest’anno non ci fossero queste spese così alte, la mia proposta è quella di allungare i tempi abbreviando l’attesa. Giustamente –  aggiunge in conclusione –  ci sarebbero dei costi da pagare dietro questa iniziativa, ma io penso che la salute delle persone abbia una priorità rispetto a questi costi».

©Riproduzione riservata