• Home
  • Cronaca
  • Santa Marina, Tar respinge istanza cautelare, Sindaco: «Disagio strumentalizzato per fini politici»

Santa Marina, Tar respinge istanza cautelare, Sindaco: «Disagio strumentalizzato per fini politici»

di Redazione

Il Tar Salerno, con ordinanza del 3 agosto 2022, ha respinto l’istanza cautelare di un cittadino avverso un provvedimento dell’amministrazione «emesso al solo fine di ridargli la dignità personale e sociale». L’uomo viveva da anni in una costruzione degradata fatta di lamiere e in pessime condizioni igienico sanitarie. Il Comune di Santa Marina, con ordinanza sindacale, è riuscito a trasferire il cittadino in un’abitazione dignitosa accollandosi le spese per il fitto e le utenze. «Ciò che dispiace è che il disagio umano e sociale sia stato strumentalizzato per fini politici da un avvocato soltanto per creare disturbo all’azione amministrativa, – spiega l’amministrazione comunale – senza minimamente preoccuparsi delle condizioni di vita del povero cittadino. La gravità di quanto successo risiede nel dato di fatto che l’avvocato del ricorrente è un consigliere comunale di minoranza. Il Tar ha rigettato il ricorso in sede cautelare e riconosciuto la legittimità dell’operato dell’Amministrazione Fortunato».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019