Santa Marina, dopo le polemiche Tar rigetta ricorso: «Struttura pericolante è da abbattere»

Infante viaggi

«Ancora una volta trionfa la legalità e la giustizia, a dimostrazione del fatto che l’amministrazione Fortunato ha sempre agito ed agirà sempre a favore del bene comune e mai contro di esso, nel completo rispetto della legge e della liceità». E’ il sindaco Giovanni Fortunato, da poco eletto a Santa Marina, ha commentare e così rendere nota l’ordinanza del Tar Campania sezione Salerno, secondo la quale la struttura di Santa Marina sarebbe da abbattere. La decisione è arrivata da poco. Il Tar ha rigettato il ricorso presentato contro il Comune per l’abbattimento di un edificio «pericolante e abbandonato», nel centro storico del paese.

«Il fabbricato – spiega l’amministrazione in una nota – rappresenta un pericolo per la pubblica e privata incolumità, dato che già nel 2013 si è verificato il primo crollo di un pezzo di balcone staccatosi dall’edificio, per questo, onde evitare il ripetersi di questo genere di eventi, l’esecuzione in danno dei lavori di demolizione non è ulteriormente rinviabile e sarà eseguita, secondo l’ordinanza sindacale n. 24 del 29.08.2013,   il giorno 21.06.2016 a partire dalle ore 10.00, dalla ditta affidataria dei lavori Energy Costruzioni srls. – poi conclude –  Considerati, inoltre, i ben noti episodi di intralcio verificatisi in data 16.05.02016, è stato richiesto l’ausilio delle forze dell’ordine di competenza al fine di consentire la materiale esecuzione dei lavori in danno previsti dalla predetta ordinanza».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

(foto ©TrekkingTv)

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro