Sapri-Maratea, cadono altri massi: slitta l’apertura

Infante viaggi

Continua a slittare la riapertura della strada statale 18, chiusa nei pressi del porto dal 17 agosto. Le abbondanti piogge degli ultimi giorni hanno favorito nuove cadute di materiale roccioso dalla montagna che sovrasta la strada. Ieri sera, 12 ottobre, sarebbe dovuta riaprire, tra le soddisfazioni di automobilisti e operatori turistici di Maratea. Il tratto interdetto collega rapidamente Sapri, ultimo Comune a Sud della Campania, con la confinante cittadina lucana. La scorsa settimana la ditta, cui il Comune di Sapri ha affidato i lavori di somma urgenza, ha ultimato le operazione di disgaggio dei massi pericolanti sul costone e l’Anas ha riparato il piano viabile e sostituito le barriere danneggiate dai massi rotolati giù sulla statale. La nazionale era stata messa in sicurezza, ma la pioggia ha dimostrato il contrario. L’Anas, responsabile della strada e non della montagna che la sovrasta, dopo la nuova caduta di massi vuole sapere dal Comune, attraverso una nuova perizia tecnica, se ci sono le condizioni per garantire il transito viario in piena sicurezza. Fino ad allora la Statale 18 resterà interdetta al traffico. Una chiusura che sta creando disagi anche ai pendolari della scuola.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur