Sapri, approvato il bilancio e nominato nuovo assessore. Cammarano: «Comuni in crisi, serve ottimismo per il futuro»

Con il voto favorevole dei consiglieri, il consiglio comunale di Sapri ha approvato il bilancio proposto dalla giunta comunale. «La drammatica situazione dei Comuni – ha detto l’assessore al Bilancio, Giulio Cammarosano – è perfettamente descritta dalla relazione della Corte dei Conti ‘Per i Comuni peso fisco al limite del sostenibile, tra il 2010 e il 2014, gli amministratori hanno subìto tagli per circa 8 miliardi, che hanno dovuto compensare con “aumenti molto accentuati‘ delle tasse locai, la crescita dell’autonomia finanziaria degli enti, tuttavia, non sembra produrre benefici effetti né sui servizi, né sui consumi e sull’occupazione locale».

«In questa già disastrosa situazione generale – ha continuato l’assessore – abbiamo dovuto pagare oltre un milione di debiti fuori bilancio cercando di mantenere dignitoso il livello dei servizi pubblici, tagliando la spesa pubblica, evitando l’aumento della tassazione locale. Speriamo che le scelte di politica nazionale e il risanamento del bilancio comunale ci permettano di guardare al futuro con maggiore ottimismo».

Piano triennale delle opere pubbliche Via libera anche al piano triennale delle opere pubbliche illustrato al consiglio comunale dal vicesindaco, «questo non è il classico libro dei sogni, ma un piano serio che risponde alle esigenze reali della nostra città – ha detto Giuseppe Ricciardi – illustrando il programma ovviamente i Comuni, non solo il nostro, non possono fare più grandi opere con risorse pubbliche. Ed è per questo motivo che l’attuazione dello stesso dipende dalla disponibilità di risorse pubbliche da parte della Regione Campania in un evidente periodo di crisi ed in una Città ereditata nel 2012 in pre-dissesto finanziario. Abbiamo avuto la capacità di rendere attrattivo il nostro territorio intercettando le poche opportunità disponibili (scuola, isola ecologica, porto, efficientamento energetico..). Si tratta di investimenti che significano opere di riqualificazione e di modernizzazione ma anche posti di lavoro, di cui il territorio ha assoluto bisogno. Inoltre, nel valutare l’inserimento delle opere abbiamo tenuto conto di tutti i suggerimenti rilevati nel corso dei primi incontri di in vista del prossimo Puc».

Nuova commissione locale per il paesaggio Nominati dal consiglio i cinque nuovi componenti della commissione locale per il paesaggio per i prossimi tre anni: «Voglio ringraziare i membri uscenti – ha dichiarato in apertura il vicensidaco Ricciardi – per il contributo positivo e la disponibilità dimostrata in questi anni, abbiamo deciso di dare a tecnici giovani la possibilità di misurarsi in una esperienza molto formativa a loro il mio augurio di buon lavoro. Sono stati eletti componenti della commissione locale per il paesaggio l’architetto Pierluigi Freda, il geometra Vito Faraco, l’architetto Salvatore Fornaro, il geometra Pasquale Greco e l’architetto Domenico Falce.  

Nominato il nuovo assessore, assegnate le deleghe ai consiglieri Il sindaco di Sapri ha informato l’assise cittadina della nomina ad assessore del consigliere comunale Tommaso Lando. Ai nomi degli assessori che già siedono in giunta, si aggiunge il nuovo assessore Tommaso Lando che assume la delega alla ‘igiene urbana e verde pubblico’ assegnata con decreto sindacale del 28 agosto 2015.  «Rafforzare ulteriormente l’operatività della giunta in sinergia con i consiglieri, è questa la motivazione che ha portato alla nomina – ha commentato Gerardo Bove, consigliere capogruppo di maggioranza- caratteristica propria di questa amministrazione, che continuerà il lavoro di squadra in sinergia assoluta tra assessori e consiglieri».  «Ho voluto dare un segnale chiaro di collaborazione tra tutti i componenti della amministrazione – spiega il sindaco Giuseppe Del Medico – dopo le dimissione del vice-sindaco ho chiesto al gruppo di maggioranza di farsi carico di dare una indicazione condivisa sulla nomina del nuovo assessore, ritenendo questo un momento importante per l’attività di governo dei prossimi due anni, era necessario decidere sinergicamente e con l’affiatamento e l’impegno di tutti gli assessori e i consiglieri». Il sindaco ha inoltre affidato le nuove deleghe: Polizia municipale e alla viabilità al consigliere Gerardo Bove, Pari opportunità e politiche giovanili al consigliere Giovanna Stigliano, mentre Rapporti con Enti e Associazioni al consigliere Eduardo D’Amico.

©Riproduzione riservata