Operazione dei carabinieri:denunciate 12 persone

Oggi, nella mattinata, i carabinieri della compagnia di Sapri, coordinati dal capitano Gianmarco Pugliese, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dell’abusivismo edilizio, a Scario,  hanno denunciato alla locale procura della Repubblica undici persone, quattro delle quali provenienti dall’hinterland napoletano, per il reato di illecito edilizio ed alterazione delle bellezze naturali, in luoghi soggetti a speciale protezione, realizzazione di opere sottoposte a vincolo paesaggistico ed ambientale.

Gli investigatori diretti dal maresciallo Roberto Ricotta  hanno accertato che i predetti, a vario titolo, ossia in qualità di proprietari e committenti, di direttori dei lavori, e di imprese esecutrici, in assenza o difformità al permesso a costruire, a  Scario, avevano realizzato una piscina e quattro manufatti per uso abitativo, per una volumetria complessiva di circa cinquecento mc, ed un valore complessivo di circa trecentomila Euro.

E sempre in data odierna, a Centola, a conclusione di articolata attività d’indagine, a seguito di denuncia, gli uomini del maresciallo Giuseppe Sanzone, hanno denunciato un giovane ventenne, residente nel napoletano, poiché responsabile di ricettazione.

I carabinieri di Centola accertavano che il predetto, al fine di procurarsi un ingiusto profitto,  deteneva ed utilizzava un telefono cellulare, marca Nokia, provento di furto, avvenuto nel mese di maggio 2010, a Palinuro,  per un valore complessivo di circa duececento Euro, poi rinvenuto e sottoposto a sequestro.