• Home
  • Eventi
  • Scario, le opere dell’artista Catherine Guida apprezzate fino in Qatar

Scario, le opere dell’artista Catherine Guida apprezzate fino in Qatar

di Maria Emilia Cobucci

Milano e Palermo e poi ancora Venezia e Salerno. Fino ad arrivare a Doha in Qatar. Sono solo alcune delle città che la giovane artista Catherine Guida, originaria della frazione costiera di Scario nel Golfo di Policastro e studente dell’Accademia delle Belle Arti a Napoli, ha raggiunto grazie alla sua arte. Una passione innata per la ritrattistica e la pittura che le ha permesso di ottenere diverse pubblicazioni e riconoscimenti.

Come il “Premio creatività Palermo Artepò 2021” e a seguire nell’aprile dello stesso anno il “Primo premio Mercurio d’Oro per le Arti Visive” fino ad arrivare al “Primo Premio Art in the World 2022” ricevuto nella sala espositiva dell’hotel Miramare a Cesanatico con l’opera “Viaggio Onirico”. Artista per indole ma anche per passione, Catherine è autodidatta e ha sviluppato questa sua attitudine nei confronti dell’arte nel periodo del primo lockdown «come mezzo per superare le avversità della vita». E da allora non si è più fermata.

«La pittura è nata per caso ma poi è diventata un aspetto fondamentale della mia vita – ha affermato Catherine Guida – Quando dipingo mi sento libera di esprimere le mie emozioni ma è anche un modo per rilassarmi, ragionare e sentirmi fiera di me stessa».

Un insieme di emozioni e sensazioni che accompagnano magistralmente la sua arte, nata poco più di un anno fa.

«Ricordo quando ho vinto il mio primo premio – ha poi aggiunto Catherine – Quando mi chiamarono per annunciarlo pensavo fosse uno scherzo. Partecipai al primo concorso senza molte aspettative e mai avrei immaginato che da lì a un anno le gallerie mi avrebbero contattata per esporre le mie opere. Sicuramente avere la fiducia e il sostegno da parte dei miei genitori sono state le forze motrici di tutto questo progetto. So di molti giovani a cui vengono tarpate le ali, costretti ad abbandonare le proprie passioni per prepararsi unicamente al futuro».

E sul suo di futuro Catherine, nonostante la giovane età ha già le idee molto chiare. «A 18 anni ho fatto una scelta coraggiosa – ha poi concluso – Ho deciso di studiare una materia umanistica di difficile collazione professionale in questo paese. Ma ho scelto la passione, ho deciso di ascoltare forte il battito del mio cuore e l’emozione che mi porto sempre dentro. Penso a quanto l’arte sia importante come terapia di sostegno psicologici e ogni giorno pendo a come potere entrare in contatto con gli altri per emozionarli attraverso le mie emozioni».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019