• Home
  • Cronaca
  • Scario, pranzo da «incubo»: in 11 finiscono all’ospedale

Scario, pranzo da «incubo»: in 11 finiscono all’ospedale

di Redazione

Pranzo da incubo in spiaggia tra Scario e Camerota per un gruppo di turisti in vacanza nel basso Cilento. Dopo una breve gita in barca, la visita alla costa dell’area marina protetta, hanno deciso di sostare in spiaggia per consumare un pasto veloce prima del rientro. Al termine del pranzo – prima di lasciare la baia – hanno fatto i complimenti ai titolari e sono rientrati in porto. Dopo poche ore, però, i primi sintomi: dolori addominali, spossatezza, vomito. Sono stati soccorsi dalla capitaneria di porto e, al porto di Marina di Camerota, hanno trovato l’ambulanza del Saut a soccorrerli. Dopo hanno deciso di ricorrere alle cure dei medici presso il vicino ospedale di Sapri. Per i sanitari si è trattato di una tossinfezione alimentare. L’episodio è finito sulle pagine della cronaca locale e, dopo aver appreso la notizia, un gruppo di ragazzi di un comune limitrofo ha denunciato la stessa situazione: «Anche noi siamo stati male dopo aver cenato lì ma abbiamo risolto con delle cure domiciliari». Il caso è attenzionato dalle autorità sanitarie e di controllo.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019