Sea Watch, De Luca: «Da parlamentari Pd atto ottusità»

Vincenzo De Luca, governatore della Regione Campania
Infante viaggi

«Chi viola le leggi e pretende di entrare contro legge nei nostri confini, deve essere arrestato, non c’è niente da fare. Il fatto che i parlamentari del Pd non abbiano colto questo aspetto del problema è un altro atto di ottusità politica». A puntare il dito contro la delegazione di parlamentari del partito Democratico salita a bordo della nave Sea Watch 3 è il presidente della Regione Campania ed esponente del Pd, Vincenzo De Luca, ai microfoni di LiraTv. «Dovremmo distinguere l’aspetto umanitario dall’aspetto della legalità – dice – avrei fatto sbarcare i 42 a bordo e avrei aperto una trattativa con l’Unione Europea per distribuirli sul territorio europeo. Poi, però avrei preteso gli arresti di chi dirige, guida questa nave, dei marinai perchè l’illegalità è illegalità». Il ‘governatore’ scherza anche su Ordini e Delrio: «Hanno detto ‘noi non scenderemo finche’ non si risolve il problema’. Io eviterei queste affermazioni ardite perchè questa può essere presa come una promessa, nel senso che qualcuno viene sapere a sapere che questi non scendono fino a che sta là, la nave la tengono là per altri cinquant’anni. State attenti, non fate affermazioni rischiose». Poi torna serio, e spiega che per lui quello dei parlamentari dem «è un atto parziale, equivoco e politicamente sbagliato. Perchè si fa bene a esprimere solidarietà alla povera gente, ma non si può far finta di non vedere che sei di fronte a un atto di prevaricazione e di illegalità da parte di una signora che guida la nave che sta violando le leggi italiane, che possono piacere o no. Se le leggi dell’Italia dicono che tu non entri, tu non entri. Non è un problema di Salvini, ma di rispetto delle leggi italiane».

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi