Fiume Sele: la forestale sequestra tre ettari di terreno

Un intero fiume deviato per l’ostruzione del corso d’acqua a causa di materiali di scarto. Un’area boschiva di una superficie di circa tre ettari, comprendente un tratto del fiume Sele, è stata sequestrata dagli agenti del corpo forestale dello Stato nei territori del comuni salernitani di Oliveto Citra e Valva, nelle località Mulino di mezzana – Pisciarello – Stagliano.

Sull’area, che ricade nella riserva naturale Foce Sele – Tanagro, gli agenti hanno scoperto il restringimento del letto del fiume, deviato nel suo corso naturale e la soppressione della macchia sottostante. Nella zona erano presenti consistenti cumuli di rifiuti provenienti dalla lavorazione di pomodori. Ignoti, secondo gli inquirenti, avrebbero causato il restringimento del letto del fiume Sele con l’ausilio di mezzi meccanici. Sono in corso indagini per risalire agli autori dello scempio e segnalarli alla giustizia.

Fonte: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/