18 febbraio sciopero generale, domani parte “Camper dei Diritti”

È stato proclamato per il 18 febbraio lo sciopero generale regionale degli operai forestali per la difesa del posto di lavoro e per rivendicare una politica di prevenzione per la tutela ambientale. Mentre il dissesto idrogeologico del territorio della nostra provincia è devastato da frane e alluvioni, infatti, la regione Campania licenzia 5.000 operai idraulico – forestali.
Proprio quelli che, quotidianamente, intervengono per mettere in sicurezza i territori montani. Un duro colpo all’ occupazione delle aree interne che rischiano in maniera sempre più concreta lo spopolamento e la desertificazione.
Domani, invece, ripartirà il “Camper dei Diritti”, fortemente voluto dalla Flai, dalla Fillea e dalla Cgil provinciale, che effettuerà la sua terza tappa per incontrare i lavoratori e dare informazioni contrattuali, previdenziali ed assistenziali. Il “sindacato itinerante” sosterà a Battipaglia, nei pressi dello stadio, dalle 9 alle 13, in concomitanza con il mercato settimanale rionale. Seguiranno un itinerario attraverso i cantieri edili della piana del Sele ed una sosta a Capaccio, in prossimità delle ville sequestrate alla camorra e assegnate, temporaneamente, ai migranti sgomberati da Valorato.
Il 4 febbraio, invece, il camper sarà a Salerno, in piazza Vittorio Veneto (piazza Ferrovia) a partire dalle ore 9,00 contemporaneamente al lancio dell’iniziativa nazionale della Cgil “Non più stage truffa”, indetta dal Nidil Cgil, rivolta a studenti e precari troppo spesso sfruttati in tirocini o stage presso aziende mal (o per nulla) retribuiti.

Fonte: salernonotizie.it