• Home
  • Cronaca
  • Trasparenza amministrativa e accesso agli atti, Valiante: “Via alla banca dati sulle leggi regionali”

Trasparenza amministrativa e accesso agli atti, Valiante: “Via alla banca dati sulle leggi regionali”

di Maria Antonia Coppola

Il vicepresidente della Regione Campania con delega alle Risorse Umane Antonio Valiante ha tenuto nei giorni scorsi, in sala giunta una conferenza stampa sulla trasparenza amministrativa e l’accesso agli atti, nel corso della quale ha fatto il punto della situazione relativamente alle novità introdotte nel 2009 per l’ammodernamento della macchina amministrativa e sul personale regionale, ed ha annunciato i progetti che partiranno ad inizio 2010.

In dettaglio, alcune delle iniziative in corso:

    * Banca dati sulle leggi regionali. Nel prossimo mese di gennaio  parte il progetto LEGGIFACILE, attraverso il quale saranno disponibili sul sito ufficiale della Regione Campania, nella sezione “Statuto, leggi, regolamenti, sentenze della Consulta” tutte le leggi regionali dal 1971 al 2009. Il Settore Legislativo della Giunta curerà la messa in rete e l’aggiornamento dei testi, quello storico e quello vigente; è un servizio che sarà di particolare utilità per i professionisti, gli organi del consiglio regionale, gli enti locali, le associazioni di categoria, gli Urp, gli organi giudiziari. La
      Regione conta 1077 leggi vigenti. La Giunta ha proposto l’abrogazione di 278 leggi; l’obiettivo è pervenire nei prossimi mesi ad uno stock normativo di non più di 600-700 leggi in vigore.
    * Informatizzazione. Sono in stato di avanzata applicazione i progetti relativi all’informatizzazione degli enti locali e di numerosi uffici pubblici, a partire da quelli giudiziari, ed ulteriori iniziative tese al superamento del digital divide. Di particolare rilevanza è il  Bollettino Ufficiale digitale. Dal primo dicembre scorso il Burc non viene più stampato, con vantaggi sostanziali su diversi versanti: su quello economico, l’eliminazione della carta e degli oneri connessi alla stampa e alla diffusione del Burc cartaceo si traducono in un risparmio annuo di circa 2 milioni di euro; su quello temporale, leggi, atti e provvedimenti entrano subito in vigore. Infine, il Settore Stampa, che ha curato questa importante innovazione tecnologica, ha previsto la possibilità della ricerca online avanzata per parole chiave e il servizio di stampa on – demand presso le sedi Urp;
   
    * Esodo incentivato. E’ all’esame del Consiglio regionale, ed è finalizzato al rinnovamento del personale regionale e a un notevole risparmio di spesa per effetto della diminuzione degli oneri contributivi e retributivi. Lo strumento dell’esodo è stato già adottato con successo nel 2007 e nel 2008, consentendo di ridurre il personale di ruolo della Giunta dai 7534 del 2006 ai 6493 di oggi, compresi i 740 comandati agli enti locali. I dirigenti, in particolare, sono passati da 972 nel 2001 a 325 nel 2009, compresi gli esterni. I consulenti, a loro volta, negli ultimi due anni sono scesi da 236 a 94;
    * Regolamento per l’accesso alla dirigenza. Nel novembre scorso la Giunta ha approvato un regolamento in applicazione dell’art. 19 comma 6 del decreto legislativo 165 del 2001 e alle modifiche entrate in vigore con il decreto 150, il cosiddetto decreto Brunetta. Il provvedimento unifica l’accesso alla dirigenza alle indicazioni della normativa nazionale e alla previsione del CCNL della dirigenza a tempo indeterminato, individuando sia per i soggetti esterni all’Amministrazione sia per quelli interni, un limite temporale di durata dell’incarico dirigenziale a tempo determinato, in linea con i parametri fissati dalla legge. La novità in più è rappresentata dalla possibilità di valorizzare al meglio le professionalità interne, regolamentando l’accesso alla dirigenza anche per il personale di categoria D in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Questo  consentirà di utilizzare nel modo migliore le risorse umane in possesso di alta specializzazione e di proseguire lungo la strada, per altri versi già realizzata, di ridurre ulteriormente i costi;
 
    * Trasparenza. In esecuzione della legge n. 69 del 18 giugno scorso, sono stati pubblicati sul sito internet della Regione Campania le retribuzioni dei dirigenti, i tassi di assenza e di presenza del personale in servizio presso tutte le Aree e i curricula di circa 320 dirigenti responsabili di strutture e in posizione di staff o di ricerca e studio. Si stanno altresì acquisendo, in attuazione del decreto 150, i circa 1360 curricula del personale D responsabile di posizioni organizzative, che verranno anch’essi pubblicati sul sito internet della Regione.

"Stiamo mantenendo – ha sottolineato il vicepresidente della Regione Campania Antonio Valiante – gli impegni assunti sul versante della trasparenza degli atti e della modernizzazione della macchina amministrativa. Assicuriamo efficienza ed efficacia all’azione della giunta ed allo stesso tempo realizziamo notevoli risparmi in termini di costo. E’ il caso della significativa riduzione di personale anche dirigenziale realizzata in questi anni, e della utilizzazione ottimale delle innovazioni tecnologiche, che abbiamo messo in atto. Continueremo a lavorare lungo questa strada con intensità nei prossimi mesi", ha concluso Valiante.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019