Sequestrate le barche al porticciolo ‘abusivo’ di Castellabate: blitz guardia costiera

Infante viaggi

di Redazione

Già un anno fa era stato sorpreso dalla Guardia Costiera. E a distanza di un anno i militari di Agropoli sono tornati al porto “Le Gatte” di Santa Maria di Castellabate. Motivo? La gestione, senza alcuna autorizzazione demaniale, degli ormeggi. Gli uomini della Capitaneria di Porto hanno così deferito nuovamente il proprietario all’autorità giudiziaria e su delega della procura di Vallo della Lucania, hanno sequestrato lo specchio d’acqua in concessione con le imbarcazioni ormeggiate all’interno. Rimossi, inoltre, alcuni gozzi lasciati abusivamente sullo scalo. La notizia ha creato un po’ di malumore in città proprio poiché sono stati rimossi alcuni storici gozzi presenti da una vita nel porticciolo. Il proprietario, dal suo canto, già l’anno scorso, si era difeso, ritenendo lecite le autorizzazioni in suo possesso.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur