Serie D, l’Agropoli va in trasferta in Calabria: sfida difficile ma con Mounard tutto è possibile

Sulla carta non una sfida proibitiva quella che attende domenica l’Agropoli. I delfini saranno impegnati sul campo della Vigor Lamezia ancora ferma a -5 visti i punti di penalizzazione accumulati poiché la squadra calabrese è stata coinvolta nell’ultimo scandalo calcioscommesse. In questo inizio di stagione la squadra del presidente Torcasio è scesa in campo con gli under, subendo ben 10 gol e mettendone a segno solo 2 nei due match disputanti sin qui. I calabresi attendevano con ansia l’esito del ricorso presentato al Collegio di garanzia dello Sport, ma il presidente Franco Frattini ha rinviato la sentenza, di conseguenza la società calabrese non potrà effettuare alcun acquisto visto che non sa ancora se continuerà a disputare il campionato di Serie D. L’obbligo a questo punto per la squadra di Santosuosso è quello di non prendere sotto gamba il match. Il tecnico dei delfini potrà contare anche sul nuovo arrivato Chiariello, giunto in cilento via Melfi. L’Agropoli è ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato, visti i tre pareggi e la sconfitta dell’esordio ottenuti sin qui, ma la sfida contro la strafavorita Cavese, con conseguente punto ottenuto ha ridato grande fiducia all’ambiente. La gara di domenica allo stadio d’Ippolito è un match da non fallire per Pascuccio e compagni che potranno e dovranno approfittare della difficile situazione dei padroni di casa. Mister Santosuosso dovrebbe schierare i suoi con un classico 4-4-2 con Mounard e uno tra Scalzone e Puntoriere pronti ad offendere.

©Riproduzione riservata

Foto Carol Violante