Il Sapri strappa un punto in trasferta. E’ 2 a 2 al Liguori

0
13

Turris-Sapri 2-2

Turris (4-3-3): Iafullo 4; Moscarino 6, Montariello 6 (33’ s.t. Iovene s.v.), De Rosa 6, Adaldo 5.5, Braca 6, Manzi 5,  Amarante 5 (39’ st D’Ambrosio s.v.), Poziello 6.5, Russo 5.5, Majella 6.5 (16’ st Rinaldi 5.5). A disposizione:  Prete, Raspaolo, Vacca, Del Nunzio. All. Di Nola 5.5

Sapri (4-1-3-2): Coscia 6; Pastore 6 (16’ st Albano 6), Taccola 6, Squitieri 6, Gerolino 6 (33’ st Lordi); Viviano 6; Perrino 6 ( 16’ st Capasso 6), Izzo 6.5, Patera 6.5; Alessandrì 6.5, Neglia 6. A disposizione: Della Rocca, Buonocore, Annunziata, Buonfiglio. All. Califano 6

Arbitro:  Loiodice di Matera 5

Reti: 7’ pt Majella, 39′ pt Viviano, 11′ st Poziello, 29′ st Patera.

Note: spettatori 1500 circa. Ammoniti: Viviano (S), Alessandrì (S), Poziello (T), Russo (T) .

Niente da fare. La Turris proprio non riesce a regalare il primo successo casalingo ai propri tifosi, merito anche di un Sapri attento soprattutto in copertura. I 1500 tifosi dei corallini devono “accontentarsi” di un buon pareggio contro un solido Sapri che è riuscito per ben due volte a trovare il pari nonostante i colpi di Majella e Poziello.  Di Nola ha voluto schierare il tridente e la scelta tecnica si è rivelata positiva, in quanto il reparto offensivo dei biancorossi ha girato a meraviglia. Ma i problemi della Turris, come aveva preventivato il tecnico, non sono in attacco e forse neanche in difesa. Ma nell’atteggiamento. Ogni volta che la squadra va in vantaggio si rilassa troppo e no riesce a gestire il risultato. Proprio come contro la Casertana il risultato finale è di 2-2. In entrambe le occasioni i ragazzi di Di Nola sono riusciti a costruire un buon gioco per poi manifestare problemi di contentimento. Già al 7′ i corallini passano in vantaggio con Majella che raccoglie un buon cross si Amarante sulla destra e con una fantastica girata al volo lascia di stucco il portiere Coscia. La Turris prova più  volte a chiudere la partita ma il gol non arriva, anzi al 39′ è il Sapri (anche un po’ fortuitamente) a trovare la rete del pareggio. Viviano tenta il tiro dalla distanza, ma la conclusione è debole. Iafullo quasi non si cura del tiro e lascia rotolare lapalla nella sua porta sotto gli occhi spalancati dei 1500 tifosi: è 1-1. La Turris va in confusione, ma più per imprecisione degli attaccanti del Sapri che per meriti dei corallini, si va negli spogliatoi con il risultato di 1-1. Nella ripresa il Sapri parte meglio ma è Poziello a far impazzire il Liguori con un pallonetto da posizione impossibile che riporta in vantaggio la Turris e fa spellare le mani ai tifosi. Risultato in cassaforte? Macché… la Turris è convinta che basti un gol di vantaggio per avere in tasca la partita e smette di produrre azioni da gol preferendo invece il ripiegamento in difesa. Così al 29′ Patera lascia partire un tiro forte ma molto centrale che però beffa per la seconda volta il portiere Iafullo, davvero giornata nera per lui. Tutto da rifare, la Turris si riversa nuovamente in attacco, ma inutilmente. Anzi è il Sapri a pochi minuti dalla fine ad avere la palla del colpaccio, ma Neglia grazia i biancorossi. 


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here