• Home
  • Cronaca
  • Primo Banco Alimentare per le fasce più deboli. A Sapri le politiche sociali attive in favore della cittadinanza

Primo Banco Alimentare per le fasce più deboli. A Sapri le politiche sociali attive in favore della cittadinanza

di Maria Antonia Coppola


  L’assessorato alle politiche sociali del comune di Sapri ha promosso e organizzato il primo banco alimentare che dovrà far fronte alle difficoltà delle fasce più deboli che hanno visto aggravare la propria situazione a causa di questa crisi mondiale. I requisiti per poter fare domanda al banco alimentare riguardano il possesso di redditi minimi che dovranno essere evinti dagli ISEE che potrà essere aumentato in base al numero dei componenti il nucleo familiare ed in questo caso si parla di famiglie con tre o più figli. Disabili, indigenti, famiglie numerose e persone in particolari situazioni di difficoltà potranno recarsi presso l’ufficio di piano di zona al secondo piano del municipio di Sapri e dopo la verifica di ammissibilità e di possesso dei requisiti previsti nel bando potranno in un secondo momento ritirare un pacco con generi di prima necessità. L’assessore Pierangela Meduri  " Con il sindaco Vito D’Agostino abbiamo deciso di intraprendere questa iniziativa per cercare di rispondere alle istanze primarie di chi vive disagio e difficoltà quotidiane. Un aiuto concreto che certo non risolve la situazione ma che offre risposte immediate a chi troppo spesso si sente solo ultimo e senza speranza. Pur dovendo combattere con forti limitazioni di bilancio e risorse sempre più ridotte al lumicino stiamo operando con azioni che diano a questa fetta di popolazione rispetto e dignità che li aiuti a trovare la voglia di lottare e combattere per il futuro. La nostra è una piccola realtà con una grande risorsa turistica, il sole e il mare, fino a quando non potremo fare di essa l’arma sui cui poggiare in toto il futuro della nostra economia, ci sentiamo impegnati a trovare strade alternativa di difesa sociale ed il banco alimentare non è che un ulteriore tassello della costruzione di politiche sociali attive in favore della cittadinanza". La data utile per tutti è il 5 settembre quando scadrà la possibilità di effettuare la domanda di fruizione del banco alimentare.
    

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019