Si frantuma vetro, scheggia colpisce alunno. La scuola chiarisce dinamica: «Solo graffio alla mano»

«Non è fatiscente e l’alunno ha riportato solo un graffio». E’ quanto chiarito dagli alunni della IA del Liceo Gatto, di via Pio X di Agropoli, che si sono detti «indignati per quanto letto», smentendo la notizia contenuta nell’articolo pubblicato il 23 settembre. «Molte sono state le condivisioni e ancora più pesanti le accuse e i commenti infondati verso lo storico istituto classico agropolese. Infatti la già citata classe in quanto direttamente interessata tiene a puntualizzare la verità degli eventi». E chiariscono: «Nella mattinata del 19 settembre alle 8.20 l’alunno 15enne D.R. intento ad aprire una finestra, ha accidentalmente esercitato eccessiva pressione sul vetro provocandone la frantumazione. Solo piccole schegge e non l’intera lastra di vetro rimasta incastrata nell’infisso sono precipitate sul retro della scuola in via G. Palatucci contrariamente a quanto detto dal precedente articolo. L’alunno ha riportato solo un graffio sul palmo della mano sinistra. Si tiene a precisare che il vetro è stato prontamente sostituito dal personale scolastico e che l’edificio è stato sottoposto ripetutamente a regolari controlli e conseguenti lavori di ristrutturazione, gli ultimi risalenti ad agosto dell’anno corrente. Pertanto la IA e tutto il liceo in conclusione di questo articolo invitano a non divulgare falsità e soprattutto accertarsi circa gli accaduti descritti».

©Riproduzione riservata