Simon Gautier, famiglia si oppone a richiesta di archiviazione: fissata udienza

Si terrà il 21 novembre al tribunale di Vallo della Lucania l’udienza per discutere dell’opposizione presentata dalla famiglia di Simon Gautier sulla richiesta di archiviazione del caso formulata dalla Procura vallese. A decidere se l’inchiesta sarà definitivamente archiviata o meno sarà il gip Nicola Marrone. Ne dà notizia Il Mattino.

La Procura di Vallo della Lucania ha chiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta sulla morte dell’escursionista francese di 27 anni morto ad agosto del 2019 nei pressi del Pianoro di Ciolandrea, a San Giovanni a Piro, dopo giorni di ricerche. I familiari del giovane attraverso il legale Maurizio Sica si sono opposti all’archiviazione. Per loro, dopo la prima telefonata, si poteva fare di più se le informazioni acquisite fossero state subito trasferite.

Dai risultati dell’autopsia Simon sarebbe morto per emorragia causata dalla rottura dell’arteria femorale. Secondo il legale Sica, – si legge ancora su Il Mattino – dai primi dati acquisiti dai ricercatori, sarebbe stato possibile individuarlo in tempi rapidi: si sapeva che era partito da Policastro verso Napoli e che era caduto da un’altezza che guardava il mare, come da lui stesso comunicato al 118. Invece le ricerche si sono concentrate anche in zone distanti dal ritrovamento.