• Home
  • Attualità
  • Sindaci del basso Tanagro vogliono allestire punto vaccinale: «Attendiamo fiduciosi»

Sindaci del basso Tanagro vogliono allestire punto vaccinale: «Attendiamo fiduciosi»

di Redazione

di Pasquale Sorrentino

Il Comune di Caggiano, insieme alle amministrazioni comunali di Auletta, Pertosa, Petina e Salvitelle, da alcune settimane sta alacremente lavorando per aprire un punto vaccinale comprensoriale presso il Centro Colibrì di Calabri per potenziare e accelerare la campagna vaccinale coinvolgendo anche associazioni di volontariato locali e medici di Medicina Generale presenti sul territorio, che hanno preannunciato la loro disponibilità. Tra le opzioni proposte c’è anche l’allestimento di una autoemoteca, punto vaccinale mobile, in raccordo con la protezione civile di Caggiano, per facilitare la somministrazione dei vaccini in modo puntuale.

«Purtroppo i tempi autorizzativi sono lunghi, complessi e “articolati”. Attendiamo fiduciosi il via libera dagli enti preposti», scrive il sindaco Modesto Lamattina. 

Infine da ieri sono iniziate le somministrazioni dei vaccini ai caggianesi allettati da parte dei medici di medicina generale con il prezioso supporto logistico dei volontari della Gopi-Anpas.

«Come abbiamo sempre fatto da inizio pandemia, i Sindaci sono pronti a fare la loro parte in questa fase di emergenza, e in particolare mettiamo a disposizione le nostre risorse ed energie per aiutare le persone più fragili a superare le difficoltà dovuta alle distanze. L’obiettivo oggi è vaccinare il maggior numero di persone e superare questo difficilissimo momento per tutti, ma prima di tutto l’obiettivo è tutelare la salute dei più deboli. Ancora una volta, i Sindaci grazie una fattiva e virtuosa collaborazione Asl, Medici di medicina Generale, Protezione Civile si mettono al servizio delle comunità e dei cittadini per un obiettivo comune».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019