• Home
  • Politica
  • Per l’uomo delle istituzioni, Angelo Vassallo, un minuto di silenzio a Firenze e Terni

Per l’uomo delle istituzioni, Angelo Vassallo, un minuto di silenzio a Firenze e Terni

di Maria Antonia Coppola

IlConsiglio comunale di Firenze ha osservato un minuto di silenzio per il sindaco di Pollica Angelo Vassallo. Cosi’ e’ cominciata la seduta del consiglio comunale di questo pomeriggio, la prima dopo la pausa estiva. Il Gonfalone della citta’ era listato a lutto e i consiglieri e gli assessori presenti portavano un nastro nero. ”Di fronte ad un dramma – ha detto il presidente del consiglio comunale Eugenio Giani – che getta noi tutti e l’intero Paese nello sconforto, ci stringiamo alla famiglia del sindaco Vassallo barbaramente ucciso”.

Il Consiglio provinciale di Terni ha osservato oggi pomeriggio un minuto di silenzio per ricordare il sindaco di Pollica Angelo Vassallo, ucciso nei giorni scorsi. L’iniziativa e’ stata presa su proposta dell’assessore Stefano Mocio che ha chiesto, anche a nome dell’amministrazione provinciale, un momento di raccoglimento per onorarne la memoria. Lo stesso Mocio – ha riferito la Provincia in un comunicato , amico personale di Vassallo, ha poi sottolineato che ”Angelo Vassallo era un uomo delle istituzioni, della legalita’ e, sopratutto, era un uomo libero da ogni condizionamento”. ”Quella liberta’ che dovrebbe essere sempre alla base dell’impegno sociale – ha aggiunto – ma anche quella liberta’ che da tanto fastidio ai poteri forti, che tutto vorrebbero normalizzare. Mi scuserete per qualche riflessione personale. L’Amministratore Vassallo, il mio amico Angelo, ha rappresentato un punto di riferimento per tutto il Cilento. Ricordo ancora il primo viaggio nella sua terra. Appena si arrivava a Pollica venivi colpito dalla pulizia, dal grande rispetto del territorio e del mare. Un mare che amava, difendeva e proteggeva. Recentemente era balzato alle cronache nazionali per le cinque vele di Lega Ambiente e per il mare piu’ pulito d’Italia. Era per tutti il sindaco-pescatore. Era un amministratore accorto, riusciva a coniugare la tutela dei valori antichi con uno sviluppo assolutamente sostenibile. Un amministratore cosi’ amato, a cui, nelle ultime elezioni, nessuno aveva voluto contrapporsi. Il 26 giugno scorso Angelo Vassallo era stato eletto vicepresidente internazionale, per acclamazione, da parte dell’assemblea Cittaslow svoltasi in Sud Corea. Associazione a cui, recentemente, questo Consiglio, la Provincia di Terni, ha deciso di aderire. Era anche un marito ed un padre premuroso. Ai famigliari tutti va il nostro cordoglio. Ai cittadini di Pollica – ha concluso Mocio – indirizziamo il nostro augurio affinche’ possano continuare il lavoro di Angelo, per dimostrare che anche il Mezzogiorno e’ capace di fare, cosi’ come e’ capace di fare, cose importanti”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019