Spiagge libere a Montecorice, Malzone: «Invito ad autoregolamentarsi»

414
Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Anche Montecorice ha deliberato sulla gestione degli arenili comunali. Nei giorni scorsi, Roberto Malzone, consigliere comunale, aveva presentato una proposta di gestione delle spiagge libere in base alle prescrizioni impartite dalla Regione Campania con ordinanza n. 50/2020, prevedendo ingressi contingentati e tracciati mediante un app.

Raggiunto per le vie brevi, l’avvocato, che da diversi anni si occupa di diritto demaniale, ha affermato: «Il Comune di Montecorice in 20 giorni ha portato in Consiglio Comunale un Piano, completo nei minimi dettagli, per la gestione delle spiagge libere. Sono, però, felice di aver dovuto stralciare detto Piano in ossequio alla nuova Ordinanza Regionale n. 56 del 12 giugno 2020, in quanto le spiagge libere devono rimanere tali, l’utenza deve poterne fruire secondo i propri orari e le proprie esigenze, senza alcuna limitazione: tuttavia, invito gli avventori a rispettare scrupolosamente le prescrizioni indicate dalla Regione, a mantenere il distanziamento e ad autoregolamentarsi anche nella permanenza sull’arenile, consentendo a tutti di poter fruire della spiaggia».

  • Vea ricambi Bellizzi

Continua dicendo di esprimere «un vivo ringraziamento per gli apprezzamenti mostrati dai colleghi consiglieri, anche di opposizione per il lavoro svolto: una tematica così delicata richiedeva la compartecipazione di tutti e la raccolta di opinioni differenti, per la miglior tutela dell’interesse pubblico». Per quanto riguarda, invece, l’assegnazione di licenze demaniali temporanee, il Consiglio Comunale ha approvato delle linee di indirizzo che verranno trasposte in un bando per l’esperimento dell’evidenza pubblica.

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro