Studio odontoiatrico abusivo nel Cilento, tre nei guai

5362
Infante viaggi
Tre persone denunciate, una donna e due uomini, accusate del reato di esercizio abusivo della professione medica e di diverse violazioni perseguibili penalmente e il sequestro di uno studio odontoiatrico abusivo. E’ il bilancio di quanto effettuato dai carabinieri della compagnia di Agropoli, coordinati dal capitano Fabiola Garello.
 
L’operazione è stata eseguita dai militari della stazione di Capaccio Scalo. I militari, insospettiti da un continuo via vai di persone, specialmente anziane, dopo un mirato controllo hanno scoperto che, in un appartamento all’interno di un fabbricato in via Walter Tobagi, al Rettifilo, a Capaccio, i tre avevano allestito un vero e proprio studio dentistico. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri i tre denunciati prestazioni professionali pur non essendo in possesso di alcun titolo abilitativo né universitario, solo un medico di base, originario di Albanella, è risultato laureato ma in pensione da tempo. E’ emerso dalle indagini che per sviare ogni sospetto, i tre sedicenti odontoiatri avevano apposto un cartello con la scritta “chiuso” davanti alla porta, ma in realtà le visite illegali avvenivano quotidianamente. Oltre a varie attrezzature vetuste, i carabinieri hanno sequestrato farmaci scaduti ed hanno scoperto anche tariffe particolarmente convenienti e sconti speciali per attirare i clienti.
©Riproduzione riservata