• Home
  • Attualità
  • Sulla Rotta di Enea, partita da Scario la “Fedelissima” diretta a Cuma

Sulla Rotta di Enea, partita da Scario la “Fedelissima” diretta a Cuma

di Maria Emilia Cobucci

È partita questa mattina dal porto di Scario la “Fedelissima”, la barca a vela protagonista dello straordinario itinerario che la porterà attraverso Palinuro, Acciaroli, Sorrento e Bacoli alla volta di Cuma. Una navigazione nei luoghi simbolo dell’esule troiano, cantato da Virgilio, che tra storia e leggende, natura e paesaggi, ripercorre una delle tratte più suggestive del Mediterraneo. Organizzata dall’Associazione “Rotta di Enea”, l’importante iniziativa ha visto il patrocinio della Lega Navale italiana, rappresentata questa mattina da Raffaele Russo presidente della sezione della lega Navale di Scario e da alcuni soci, e del Comune di San Giovanni a Piro nella persona del Sindaco Ferdinando Palazzo che per l’occasione ha consegnato il gagliardetto del Comune al presidente dell’associazione Giovanni Cafiero. «L’idea nasce dal concetto che il Mediterraneo ci unisce – ha dichiarato Cafiero – Qui si sono create le grandi civiltà che poi hanno dato origine alla cultura europea. L’Europa che guarda al Mediterraneo. Un viaggio importante questo in Campania perché è il momento in cui avviene la trasmissione tra le generazioni: proprio a Cuma infatti c’è stato l’incontro tra Enea e Anchise che ha segnato la trasmissione tra la cultura e la solidarietà tra le generazioni. Da questo grande viaggio nascerà il futuro di Roma». Il presidente Cafiero inoltre ci ha tenuto a ringraziare tutte le istituzioni locali per l’importante risposta data nei confronti dell’iniziativa. Presenti alla partenza della “Fedelissima” anche i Carabinieri della locale Stazione, il parroco e gli uomini della Capitaneria di Porto dell’Ufficio Marittimo di Scario.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019