• Home
  • alessandro infante

Tag: alessandro infante

Eni Joule, scuole per l’impresa: un cilentano come esperto del settore trasporti

di Redazione

«È con grande orgoglio che rendiamo nota la partecipazione – in qualità di esperto del settore trasporti  – dell’amministratore unico delle società del gruppo Infante, Alessandro Infante, alla scuola d’impresa “Eni Joule“». Ad invitarlo all’evento, tenutosi il 16 settembre 2021 nella prestigiosa cornice di Villa Montecucco a Castel Gandolfo, provincia di Roma, è stata proprio la multinazionale italiana dell’energia, Eni.

Infante è stato invitato come relatore e figura leader nel trasporto su gomma nel Cilento. Il meeting elegante, affascinante e coinvolgente è stato incentrato sull’interazione tra le progettualità dei giovani e futuri imprenditori di startup presenti, sui temi della mobilità sostenibile e delle soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica nel mondo del trasporto, fornendo loro consigli e spunti apprezzati e condivisi da tutti gli stakeholders presenti.

I due interventi di Alessandro Infante sono stati ascoltati con attenzione dai presenti in aula, uno rivolto al campo del trasporto e dell’innovazione in seguito alla presentazione del progetto ecosostenibile proposto da ReFuel; l’altro nel campo economico sociale presentato da “Musa”.

«Una giornata fantastica all’insegna della tecnologia ed innovazione, un giorno speciale per tanti ragazzi in gamba e con tante qualità pronti per diventare imprenditori del futuro – ha detto Alessandro Infante al termine del convegno -. Human Knowledge Lab di Joule è un progetto itinerante e tematico rivolto ad aspiranti imprenditori e imprenditrici entusiasmante, onorato di averne fatto parte, sono sicuro che da questa scuola nasceranno nuovi imprenditori in quanto ho notato tanta determinazione, competenza e professionalità».

Insieme per far crescere le tue idee
La mission di Joule è quella di supportare la crescita di imprese sostenibili attraverso due percorsi, Human Knowledge ed Energizer, dedicati rispettivamente alla formazione di una nuova generazione di imprenditori e all’accelerazione di startup, fornendo strumenti, sviluppando competenze e chiavi di lettura con moduli in presenza e a distanza. 

L’obiettivo di HK è quello di accompagnare la crescita imprenditoriale, attraverso l’approfondimento di dieci macro temi pillars, challenge e opportunità concrete, un network di formatori d’eccellenza e imprenditori che mettono a disposizione le proprie esperienze con cui sviluppare insieme una community. Oltre al percorso full distance learning HK Open, gratuito e aperto a tutti, partito a ottobre 2020, Joule ha lanciato HK Lab, il programma di pre-incubazione dedicato ai team di aspiranti imprenditori e imprenditrici che vogliano validare il proprio progetto d’impresa in ambito economia circolare, sostenibilità, transizione energetica, con applicazione a settori trasversali non necessariamente Energy. STAY TUNED! Le prime edizioni di HK Open e HK Lab si sono concluse, ma stanno tornando con una nuova proposta formativa e  tantissime novità ed opportunità dedicate a chi vuole fare impresa in modo sostenibile.

Infine, Energizer è l’hybrid accelerator no-profit dedicato alla decarbonizzazione, alla lotta al cambiamento climatico e all’economia circolare, che supporta chi ha già avviato una startup sostenibile.

©Riproduzione riservata



L’editoriale: «Turismo, economia e identità territoriale, cosa non va?»

di Redazione

di Alessandro Infante, editore “Giornale del Cilento” Migliorano i numeri dei flussi turistici nel Cilento, migliorano i servizi offerti ma c’è qualcosa che non va, cosa? Durante i primi anni Duemila era “simpatica” la risposta di Google quando si ricercava la parola “Cilento”: “forse cercavi Salento” . Gli anni sono passati ma il divario tra Cilento e Salento è enorme, nonostante pare che ci sia stato un lieve calo dei flussi turistici, rispetto al passato sul territorio pugliese. Le cause del non decollo del Cilento sono tante e non sempre sono additabili alla politica, che nonostante svolga un ruolo importante nulla può contro l’assenza di una classe imprenditoriale seria ed efficiente e di una classe operaia formata e professionale. E’ assente anche un’identità del territorio dal punto di vista turistico dove purtroppo l’offerta si suddivide su diversi target. Il Cilento difatti è una meta per giovani, una meta per famiglie ma anche per anziani, per escursionisti di mare e di montagna, oppure anche per semplici bagnanti. Insomma una varietà di flussi che insieme creano solo un disagio reciproco. Ritengo che l’identità del Cilento debba racchiudersi in un unico progetto turistico tendente verso l’escursionismo naturalistico ed eco – turismo ove la natura divenga il fulcro di ogni iniziativa imprenditoriale. Non a caso sia il Parco Nazionale del Cilento che la Regione Campania hanno attuato una campagna di promozione del territorio senza precedenti. Vige poi una diffidenza generale dove l’espressione latina “Nemo propheta in Patria” caratterizza l’atteggiamento generale. C’è bisogno di collaborazione, sinergia e solidarietà tra imprese del territorio dove l’imprenditore svolga un ruolo chiave di educatore, ma soprattutto l’imprenditore deve valorizzare ed investire in risorse umane. Il lavoratore deve divenire parte dell’azienda inteso come pilastro produttivo del comparto e non come un costo. Di importante rilievo è anche il rispetto della filiera turistica, nonostante la globalizzazione abbia rotto gli schemi da diverso tempo, oggi il turista chiede con forza di ricevere un’offerta di qualità ad un prezzo vantaggioso ergo l’ospitalità, la relazione ed il modus operandi di chi vende deve essere maniacale e certosino al fine di contrastare anche la concorrenza estera avvantaggiata da una tassazione diversa e favorevole. Riflettiamo tutti, anche su di un’inversione di rotta, ove la cd “bassa stagione” (maggio\giugno e settembre\ottobre) posso divenire la nuova “alta stagione” in quanto non sempre la massa è remunerativa rispetto ad un turismo di qualità.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019